disattiva

F1 | Pagelle GP Ungheria: Verstappen vola verso il titolo, Ferrari…perché?

Archiviata la prima parte di stagione: i nostri promossi e rimandati

F1 | Pagelle GP Ungheria: Verstappen vola verso il titolo, Ferrari…perché?

Si chiude la prima parte di stagione del Mondiale 2022 di Formula 1. Queste le nostre valutazioni al termine del Gran Premio d’Ungheria.

Max Verstappen, voto 10. Poco prima del via, Christian Horner ha detto che il team puntava alla TOP 5 e invece…metti un Campione del mondo e un team che sa fare le strategie perfette e il risultato è assicurato. In classifica mondiale l’olandese ha un vantaggio di 80 punti su Charles Leclerc e se Ferrari ad ogni weekend si impegna a sbagliare, il mondiale potrebbe concludersi molto prima.

Lewis Hamilton, voto 9. Bellissima rimonta di Sir Lewis che partiva dalla settima posizione ed è riuscito ad avere la meglio anche sul compagno di squadra che partiva dalla pole. Siamo onesti, è bello rivederlo lottare per il podio. Non dimentichiamo che è un sette volte Campione del mondo.

George Russell, voto 8.5 Prima pole in carriera, è stato al comando della gara per circa 30 giri ed è salito sul podio. Weekend quasi perfetto.

Ferrari: errare è umano, perseverare è diabolico. Voto 0. Apriamo una doverosa parentesi e che non si dica che noi giornalisti parliamo sempre male del team di Maranello. Come riassumere la gara di ieri? Ecco, silenzio. Tralasciando (mica troppo) l’errore nel montare gomme hard sulla monoposto di Charles Leclerc (che lo ricordiamo, è quello che si sta giocando il mondiale e andrebbe assecondato…) quello che non quadra sono le dichiarazioni a fine gara. Da un lato il monegasco dice che la macchina andava bene, che aveva il passo e che aveva chiesto di fare uno stint più lungo con le medie (ovviamente non ascoltato dal team). Dall’altro abbiamo il team principal e il secondo pilota, Carlos Sainz che lamentano problemi alla macchina all’unisono, neanche si fossero messi d’accordo. Manca comunicazione, manca qualcuno in grado di fare una strategia perché se Pirelli ti dice che con le hard fai fatica in condizioni di pista fredda, perché le scegli? E che dire dei pit-stop? Sainz è stato penalizzato per ben due volte dal cambio gomme troppo lento e questo ha influito sul podio perso. “Si tratta sempre di capire”, cit…. e poco a serve dire che ci sono ancora diverse gare prima della fine del Mondiale e che basta vincerle tutte. Così si perde pure il secondo posto nel titolo costruttori perché Mercedes sta arrivando.

Diamo un 8.5 a Charles Leclerc, autore di una bellissima bagarre con Russell e di quel sorpasso magico sul britannico. Sembrava avere la strada spianata per la vittoria fino a quando Ferrari non ha deciso di rovinargli un’altra gara. Charles, dove trovi tutta questa pazienza?

A Carlos Sainz invece, diamo un 7. Non aveva lo stesso passo di Leclerc ma è anche vero che con quella macchina, devi giocarti vittoria e podio ogni settimana (se non ci sono strategie farlocche, logico). Ieri non ha sbagliato nulla, è stato penalizzato per due volte al pit-stop ma nelle dichiarazioni, boh…sembra sempre voler cercare scuse, appoggiate poi dal team principal.

Sergio Perez, voto 6. Che succede amico? Dopo la vittoria a Monaco il messicano sembra un altro pilota. Qualifica disastrosa, in gara ha un motore nuovo ma la musica non cambia…Verstappen è su un altro pianeta.

Lando Norris, voto 7. Continua ad essere il miglior pilota della McLaren e si impegna nonostante la poca competitività della macchina. Dobbiamo comunque riconoscere a Ricciardo quel bellissimo doppio sorpasso ai danni delle Alpine di Alonso e Ocon. Ma un bel sorpasso non basta, dall’australiano ci aspettiamo di più ma ormai lo diciamo da troppe gare. Voto 4

Fernando Alonso, voto 6.5. Lo spagnolo oggi ha annunciato l’ingaggio con Aston Martin per le prossime stagioni. E forse questa decisione è figlia di un clima insostenibile nel team francese che è palese, parteggia solo per Esteban Ocon (voto 6), il quale in gara sembra ormai solo interessato a rompere le uova nel paniere ad Alonso. Forse con altre gomme la gara avrebbe preso una piega diversa ma a differenza di Ferrari, Alpine ha tentato la hard per fare solo una sosta ai box.

Sebastian Vettel, voto 7. Seb ha detto basta, dal prossimo anno lo attenderà una nuova vita però mancano ancora diverse gare prima di appendere il casco al chiodo e il quattro volte Campione del mondo non rinuncia a lottare per la zona punti (con questa Aston Martin non si può fare di più).

Nicholas Latifi e Alex Albon, voto 6. E’ vero, sabato durante il terzo turno di prove libere c’è stata la pioggia a condizionare la classifica ma è stato bello vedere la felicità del team per la prima e la terza posizione dei piloti Williams.

Gli altri: Lance Stroll (5.5), Pierre Gasly (5), Guanyu Zhou (5), Mick Schumacher (5), Valtteri Bottas (NC), Yuki Tsunoda (5), Kevin Magnussen (5)

 

5/5 - (3 votes)
Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News,
se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati