F1 | Mercedes, Hamilton in pole a Sochi: “Pista peggiore per conquistarla”

"E' stata una giornata molto impegnativa", ha aggiunto

F1 | Mercedes, Hamilton in pole a Sochi: “Pista peggiore per conquistarla”

Qualifica molto difficile per Lewis Hamilton, che a Sochi ha vissuto un quarto d’ora complicato in Q2, visto che gli hanno prima tolto il tempo, poi una bandiera rossa causata dall’incidente di Vettel lo ha quasi escluso dalla lotta per la pole position, ma una volta arrivato in Q3 è stato tutto fin troppo facile, e partirà davanti a tutti ancora una volta, forse nella pista storicamente più complicata per il poleman.

“A memoria è stata una delle qualifiche più difficili, ho avuto il cuore in gola per tutto il tempo – ha detto Hamilton. Grato a tutti, che hanno mantenuto la calma, altrimenti sarebbe andata molto, molto peggio. La Q2 è stata molto impegnativa: il primo tentativo l’ho buttato per aver superato i limiti della pista e la squadra mi ha detto di cambiare le gomme, ma anche lì, tutto al vento per via della bandiera rossa. Nell’ultimo giro ho superato alcune vetture ma ho perso tempo dietro ad una Renault: appena ho sentito Bono dire “Vai vai vai!” speravo di superare la linea del traguardo prima della bandiera a scacchi. Dovevo calmarmi in vista del Q3: Valtteri è stato forte per tutto il weekend, ma il mio primo giro è stato fantastico, e pensavo che sarebbe stato difficile migliorarlo. Questa pista credo sia la peggiore per ottenere la pole, quindi mi aspetto una dura lotta fino alla curva 2. Sarà una gara dura anche perché monto le soft, buona per le prime fasi ma la peggiore per lo stint iniziale. Stasera studieremo il miglior approccio possibile in vista di domani”.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati