F1 | Mercedes, Hamilton: “Dubbioso sulla strategia. La Ferrari si è ripresa alla grande, congratulazioni a Raikkonen”

Il pilota inglese commenta il 3° posto ottenuto nel GP degli Stati Uniti

F1 | Mercedes, Hamilton: “Dubbioso sulla strategia. La Ferrari si è ripresa alla grande, congratulazioni a Raikkonen”

Lewis Hamilton rimanda in Messico i festeggiamenti per il quinto titolo iridato: il pilota della Mercedes ad Austin non è riuscito a capitalizzare la pole position di ieri, giungendo sul terzo gradino del podio alle spalle di Kimi Raikkonen e Max Verstappen. “Innanzitutto congratulazioni a Kimi, ha fatto un lavoro fantastico oggi: nessun errore, grande partenza e gestione perfetta per lui” – le prime parole del britannico nell’intervista post-gara. “Anche Verstappen ha fatto un gran lavoro, avevo una gomma leggermente migliore rispetto a lui alla fine, ma chiaramente ho faticato, speravo di poter far meglio, però alla fine non era possibile. Comunque siamo riusciti un po’ a combattere per tutta la gara, il che è sempre piacevole. Ora continuiamo a lavorare e a spingere per la prossima gara”.

Rispetto ai diretti concorrenti, “The Hammer” ha optato per una strategia su due soste: scelta che, con il senno di poi, probabilmente l’inglese non rifarebbe. “La finestra per il rientro ai box era molto, molto ristretta” – ha spiegato. “Verstappen era lontano dieci secondi, troppo per riprenderlo, quindi non sono sicuro che la strategia sia stata quella giusta alla fine, però è sempre molto difficile perché puoi fare la differenza soltanto quando hai la gomma molto nuova. Nel momento in cui hai dodici secondi di distacco, una volta che colmi il gap non ti rimane niente. Però, sono comunque contento della terza posizione. La Ferrari si è ripresa alla grande questo weekend, siamo sempre vicini e dobbiamo spingere alla grande anche la prossima settimana”.


F1 | Mercedes, Hamilton: “Dubbioso sulla strategia. La Ferrari si è ripresa alla grande, congratulazioni a Raikkonen”
5 (100%) 1 vote
Leggi altri articoli in Interviste

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati