F1 | McLaren, Alonso torna a punti: “Per noi è una piccola vittoria”

Vandoorne: "Peccato per il risultato, ma abbiamo avuto un buon passo"

F1 | McLaren, Alonso torna a punti: “Per noi è una piccola vittoria”

Ottima gara da parte della McLaren nella notte di Singapore. Specialmente Fernando Alonso ha dimostrato ancora una volta di essere uno dei piloti più forti dello schieramento. Aleggia un po’ incertezza sul suo futuro, perché ancora non è stato ufficializzato nulla in merito al passaggio in Indycar, ma dovrebbe essere annunciato a ottobre. Comunque, la speranza degli appassionati è che il pilota spagnolo possa ancora trovare spazio, magari in Haas, dove non sembra così sicura la conferma di Magnussen, rivale ultimamente proprio di Alonso. Buona gara anche di Vandoorne, che partito diciottesimo è riuscito a rimontare fino alla dodicesima posizione.

“Sono davvero contento della settima posizione – commenta Alonso. Di solito succede qualcosa davanti a noi, ma oggi tutte e sei le macchine top hanno concluso la gara, quindi la settima posizione è una piccola vittoria per noi. Abbiamo fatto tutto alla perfezione, e con una buona strategia siamo riusciti a massimizzare il vantaggio dello pneumatico UltraSoft, passando poi alla Soft, ottenendo quindi punti importanti per la squadra. Ad un certo punto della gara siamo stati anche i più veloci in pista, e su un circuito così impegnativo tutto ciò mi rende ancora più felice. Gara noiosa? Per me no, abbiamo dovuto controllare anche il passo degli altri e gestire il tutto in caso di Safety Car. Sapevamo di avere una macchina capace di adattarsi alle caratteristiche di questo circuito. Il finale di stagione sarà un po’ altalenante: ci sono circuiti dove ci aspettiamo di essere competitivi e altri dove invece faticheremo. L’obiettivo sarà fare punti ogni domenica e aiutare la squadra nel campionato costruttori”.

“Penso sia stata una gara discreta nonostante la poca azione in pista vista l’assenza della Safety Car, partenza a parte – dichiara Vandoorne. C’è stato solo un incidente in partenza, ma non siamo riusciti a trarne alcun beneficio. Siamo stati veloci e in realtà abbiamo avuto un buon passo nel primo stint. Abbiamo deciso di tirare a lungo nella prima parte di gara, così da recuperare alcune posizioni. Quando ci siamo fermati gli altri erano in regime di bandiera blu, e questo è stato importante. E’ risaputo che siamo più bravi la domenica rispetto al sabato, ma sui circuiti cittadini come Singapore l’importante è andare bene in qualifica. Peccato non aver fatto punti”.

 

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati