F1 | Masi difende gli stewart: “Le penalità ad Hamilton? La legge vale per tutti”

"Il regolamento è chiaro", ha aggiunto il Direttore di gara

Masi ha difeso l'operato della Commissione di gara in Russia
F1 | Masi difende gli stewart: “Le penalità ad Hamilton? La legge vale per tutti”

Intervistato dai media al termine dell’ultimo Gran Premio di Russia, decimo appuntamento di questo mondiale 2020 di Formula 1, Michael Masi ha difeso l’operato degli stewart sulle sponde del Mar Nero, sottolineando come due penalità di cinque secondi a Lewis Hamilton siano state assolutamente legittime e in linea con quanto riportato nel regolamento sportivo.

L’inglese, ricordiamo, è stato penalizzato a Sochi per aver provato la partenza prima del via fuori dalla piazzola di riferimento (circa 300 metri avanti rispetto a quella indicata nelle note). Una mossa che ha creato un gran marasma all’interno del paddock, anche nei giorni successivi al GP, visto che lo stesso pilota e Toto Wolff hanno ritenuto “eccessiva” la sanzione inflitta da Masi e dalla commissione presente in Russia.

“Non conta se ti chiami Lewis Hamilton, la legge vale per tutti”, ha affermato Michael Masi. “Il regolamento è chiaro e se commetti un’infrazione gli steward hanno il diritto di giudicare come meglio credono. E’ un punto non discutibile del nostro lavoro”,

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

1 commento

Articoli correlati