F1 | Lo scontro Gasly – Hartley e i precedenti in Formula 1

Quello fra i due compagni di squadra della Toro Rosso non è certo il primo episodio nella storia del Circus

F1 | Lo scontro Gasly – Hartley e i precedenti in Formula 1

Momento chiave del GP di Cina è stato l’incredibile scontro fra i due compagni di squadra della Toro Rosso, Pierre Gasly e Brendon Hartley. Un incidente in curva 14 dovuto a un’incomprensione, come ammesso dai due piloti e dal team principal Franz Tost. In ogni caso, quando a scontrarsi sono due monoposto della stessa scuderia, rimanere a bocca aperta è a dir poco scontato. E di precedenti di questo tipo la Formula 1 è piena.

Di più recente memoria è la rivalità fra Sergio Perez e Esteban Ocon che lo scorso anno ha creato non pochi problemi in Force India. Ma anche Nico Rosberg e Lewis Hamilton hanno avuto motivo di scontro in Mercedes.

Ocon – Perez (Force India), GP Belgio 2017

In due occasioni, nel Gran Premio del Belgio dello scorso anno, i due piloti della Force India sono venuti a contatto. Alla partenza, quando in discesa verso l’Eau Rouge Perez si è spostato verso destra portando contro il muro Ocon. Successivamente, sempre nello stesso punto, al giro 28, con l’ala anteriore della macchina di Ocon e la gomma posteriore destra di Perez a contatto: ritiro per il messicano e nono posto finale per il francese.

Ocon – Perez (Force India), GP Azerbaijan 2017

Ma i due avevano già duellato a Baku: Ocon attacca Perez in curva 2 e all’uscita lo colpisce prima di stringerlo contro il muro, causando un secondo contatto. Risultato: anche in questo caso ritiro per il messicano.

Rosberg – Hamilton (Mercedes), GP Austria 2016 

Un altro precedente è il clamoroso contatto fra Rosberg e Hamilton, i due compagni di squadra in Mercedes in lotta per il titolo nelle ultime stagioni. In Austria il britannico riprende il tedesco all’ultimo giro, ma nel tentativo di sorpasso i due si toccano e Rosberg perde l’alettone anteriore finendo al quarto posto. Da una vittoria a un passo all’essere fuori dal podio, sul cui gradino più alto salì Hamilton.

Rosberg – Hamilton (Mercedes), GP Spagna 2016

Nella stessa stagione i due erano già stati protagonisti di un’altra collisione, forse ancora più spettacolare. Rosberg supera al via Hamilton, partito dalla pole. Il britannico cerca di rimettersi in prima posizione ma viene chiuso dal tedesco. Hamilton finesce fuori pista, sull’erba, e va in testacoda, colpendo la monoposto del compagno di squadra. Entrambe le Mercedes si girano finendo sulla sabbia, distrutte.

Senna – Prost (McLaren), GP Giappone 1989

Infine, un pezzo di storia della Formula 1: l’eterna rivalità fra Ayrton Senna e Alain Prost, che vide il suo apice nel contatto a Suzuka in piena lotta per il titolo Mondiale. Verso la fine della gara, alla Casio Triangle, Senna tenta il sorpasso all’interno di Prost, in prima posizione. Il francese chiude la traiettoria ma i due vengono a contatto, con le due McLaren che finiscono sulla via di fuga. Senna riesce a ripartire e a vincere la gara, ma alla fine viene squalificato perché aiutato dai commissari a ripartire. Prost vince il Mondiale all’ultima gara e Senna consumerà la sua vendetta nella stagione successiva, speronandolo sempre a Suzuka e vincendo il titolo ai danni del francese, passato nel frattempo alla Ferrari. Ma questa è un’altra storia.

F1 | Lo scontro Gasly – Hartley e i precedenti in Formula 1
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Amarcord

Lascia un commento

1 commento
  1. Caribbean Black

    18 aprile 2018 at 18:08

    Avete dimenticato uno dei piu clamorosi….Vettel Weeber Istanbul 2010

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati