F1 | La Red Bull si schiera contro il “party mode” della Mercedes

"Dovrebbero correre con la stessa mappatura di motore che usano al sabato, e questa sarebbe una soluzione"

F1 | La Red Bull si schiera contro il “party mode” della Mercedes

Obiettivo: eliminare il “party mode” della Mercedes. Questa è la missioni dei team di Formula 1, compresa la Red Bull. I leader del team anglo-austriaco, infatti, hanno fatto appello alla FIA per eliminare il “bottone magico” – la mappatura speciale dei motori – che Mercedes utilizza per ottenere un decimo in più nel nel Q3 di ogni Gran Premio. La Red Bull torna ad attaccare i tedeschi dopo le qualifiche record di Hamilton nel GP d’Australia.

La modalità party è uno degli argomenti più controversi degli ultimi tempi in F1. La squadra di Brackley, dall’arrivo dei motori ibridi nel circus, ha quasi sempre dominato in qualifica e questo anche grazie a questo speciale bottone che in F1 adesso vogliono tutti abolire. In particolare, proprio la Red Bull avrebbe fornito una soluzione per eliminare queste mappature. Helmut Marko, consigliere del team austriaco, propone di gareggiare domenica con le stesse impostazioni del propulsore del sabato: “Si sono innervositi perché Bottas ha fatto un incidente, e improvvisamente hanno messo tutta la potenza in macchina. La cosiddetta modalità party. Normalmente non ne hanno bisogno, ma hanno usato tutto, ed è ovvio che stanno giocando contro tutti. All’inizio, solo noi abbiamo protestato e ci hanno detto ‘La Red Bull si lamenta sempre'”, ha detto Marko ad Autosport.

“Fortunatamente, dopo la qualifica di Melbourne, gli altri team si sono svegliati e ora molti ne parlano. Ci sono molte cose relativamente facili da risolvere in F1. Dovrebbero correre con la stessa mappatura di motore che usano al sabato, dovrebbero fare la gara con la macchina delle qualifiche, e questa sarebbe una soluzione. Potrebbero farlo per la prossima gara, ma non lo faranno”, ha aggiunto.

Queste sue dichiarazioni hanno trovato appoggio anche da parte di Chris Horner: “Così come c’è un parco chiuso dopo le qualifiche, forse le mappature del motore dovrebbero essere le stesse dal momento in cui lasci il garage fino alla fine del Gran Premio”, ha detto Horner.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

3 commenti
  1. cevola

    31 Marzo 2018 at 14:03

    Io non sono d’accordo: se è vero che la F1 è la massima espressione della tecnologia applicata alle automobili, non si capisce perché se Mercedes ha questo tipo di capacità, allora la di debba colpire. I motori sono tutti regolamentati alla stessa maniera. La centralina elettronica, così come il software di gestione, uguale per tutti. E quindi? La mia domanda non è perché Mercedes ha il party mode, la domanda è perché non l’hanno anche gli altri motoristi? Non trovo giusto colpire Mercedes solo perché è più brava degli altri. Se applicassimo questa regola per tutto, allora facciamo auto uguali come altre categorie e che vinca il migliore. Ma non sarebbe più F1. Infatti Ferrari è sul piede di guerra con Liberty Media che vorrebbe, per il futuro, abbassare i costi della F1 che vuol dire appiattire anche le prestazioni tra le diverse squadre…

    • Raphael

      31 Marzo 2018 at 19:05

      “Se applicassimo questa regola per tutto, allora facciamo auto uguali come altre categorie e che vinca il migliore. Ma non sarebbe più F1. Infatti Ferrari è sul piede di guerra con Liberty Media che vorrebbe, per il futuro, abbassare i costi della F1 che vuol dire appiattire anche le prestazioni tra le diverse squadre…”
      L’hai detto, bravo.Infatti non è più F1 da molto tempo ormai.

    • Gianca

      3 Aprile 2018 at 16:22

      Appunto, visto che le centraline sono uguali, i motori praticamente anche sono uguali, specialmente quelli della stessa marca, come mai solo mercedes ha il party mode?? A parte mercedes gli altri sono un branco di stolti che dopo 4 anni ancora non lo usano??? Se in mercedes lavorano onestamente, tanto di cappello, ma visto chi sono i controllori e come operano, bisogna impegnarsi molto per credere che in mercedes sia tutto in regola e che sian gli altri talmente impediti che dopo 4 anni non riescono ad avvicinarsi…

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati