F1 | Horner si oppone all’abolizione delle prove libere e all’ampliamento del calendario

Il team principal della Red Bull spiega: "Se ci sono troppi capitoli, un buon libro perde il suo percorso"

F1 | Horner si oppone all’abolizione delle prove libere e all’ampliamento del calendario

No alla rimozione del venerdì di prove libere: Chris Horner, team principal della Red Bull, si oppone alla nuova e stravagante idea di Liberty Media di ridurre da tre a due il numero di giorni di un weekend di gara. I proprietari della Formula 1 starebbero valutando questa possibilità, in relazione ad un conseguente ampliamento del calendario, che verrebbe dilatato a più di 21 Gran Premi.

“Ovviamente stanno cercando di liberare spazio per più corse. Se ci sono troppi capitoli, un buon libro perde il suo percorso – ha dichiarato Horner, valutando lo scenario di un calendario più corposo. “Comporta un lungo viaggio andare in Messico o in Australia per due giorni, e comunque credo che il venerdì offra al promotore l’opportunità di intrattenere più tifosi. Con il numero già carente di test annuali, abolire le prove libere limiterebbe ancora di più il lavoro dei team: “Questo inevitabilmente metterebbe più pressione sulle simulazioni, affinché tu sia pronto per correre, ma non sono sicuro che bilancerebbe il valore delle squadre” – ha chiosato Horner.

Federico Martino

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

News F1

F1 | Covid-19, le modifiche attuate dalla FIA

Le iniziative prese dal Consiglio Mondiale riguardano il regolamento sportivo 2020 e la stipulazione di un nuovo calendario
Il Consiglio Mondiale della FIA ha approvato, mediante voto elettronico, una serie di modifiche chiave ai regolamenti delle varie competizioni motoristiche