F1 | Haas, Kevin Magnussen guarda già alla gara: “Dobbiamo sfruttare le strategie”

"Proveremo di tutto fino alla bandiera a scacchi" ha aggiunto Romain Grosjean

F1 | Haas, Kevin Magnussen guarda già alla gara: “Dobbiamo sfruttare le strategie”

Si sapeva, l’appuntamento messicano sarebbe stato particolarmente difficile per la Haas, che accusa già normalmente problemi nel tenere le gomme in temperatura. L’altitudine di Città del Messico non aiuta, e in più le gomme Pirelli nella mescola soft sembrano soffrire particolarmente, con graining evidente già durante le sessioni del venerdì.

Kevin Magnussen e Romain Grosjean hanno terminato la prima sessione di prove libere in dodicesima e diciottesima posizione; nella sessione pomeridiana, il danese è sceso in diciassettesima posizione, mentre Grosjean si è migliorato salendo in quindicesima.

Non è stata una giornata facile, ma sappiamo che il Messico è una pista impegnativa, l’alta quota porta tutto al limite. Abbiamo lavorato il più duramente possibile, ma credo che stiamo affrontando gli stessi problemi di tutti gli altri nel cercare di mantenere in vita le gomme. Eravamo pronti per un weekend difficile, non ci arrendiamo, proveremo tutto ciò che possiamo fino alla bandiera a scacchi” ha dichiarato Grosjean al termine delle due sessioni.

Più stratega, invece, Kevin Magnussen, che guarda già alla gara e alle possibili strategie da sfruttare per cercare di recuperare posizioni in pista.

È una pista unica con basso carico aerodinamico e aria sottile. Le nostre gomme non hanno funzionato e le temperature erano basse. È piuttosto difficile, ma lo è per tutti. Oggi non siamo stati veloci ma la lotta a metà classifica è serrata, siamo tutti molto vicini. Non ci vorrebbe molto per riportarci nella mischia. La gara sarà molto interessante, questa volta, per via del degrado gomme. Ci sono più cose strategiche da guardare, non ci sarà un semplice pit-stop. Sarà interessante e ci concentriamo su quello”.

F1 | Haas, Kevin Magnussen guarda già alla gara: “Dobbiamo sfruttare le strategie”
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati