F1 | Gran Premio del 70 esimo Anniversario: anteprima e orari del weekend

Quinto appuntamento della stagione 2020

Si corre nuovamente sul tracciato di Silverstone
F1 | Gran Premio del 70 esimo Anniversario: anteprima e orari del weekend

Orari

Venerdì 7/8
-Prove Libere 1, ore: 12:00-13:30
-Prove Libere 2, ore: 16:00-17:30

Sabato 8/8
-Prove Libere 3, ore: 12:00-13:00
-Qualifiche, ore: 15:00 (differita su TV8 alle 18:00)

Domenica 9/8
-Gara, ore: 15:10 (differita su TV8 alle 18:00)

Gara Precedente

Sicuramente Lewis Hamilton non dimenticherà la vittoria del Gran Premio di Silverstone. L’inglese infatti ha rischiato di non arrivare al traguardo a causa del cedimento della gomma anteriore, stessa sorte che è capitata a Valtteri Bottas (11esimo al traguardo) e a Carlos Sainz che dalla quarta posizione ha concluso 13esimo.

Seconda posizione per Max Verstappen che ha dato tutto per cercare di superare l’inglese per la vittoria.

Sale sul podio la Ferrari con Charles Leclerc, mentre Sebastian Vettel ha concluso una gara da dimenticare in decima posizione.

Quarto tempo per la Renault di Daniel Ricciardo che ha preceduto la McLaren di Lando Norris ed Esteban Ocon.

Settima l’AlphaTauri con Pierre Gasly, seguito da Alex Albon che ha ricevuto cinque secondi di penalità per il contatto su Romain Grosjean durante il secondo giro.

La Racing Point di Lance Stroll e la Ferrari di Sebastian Vettel, chiudono la Top 10 dei tempi.

Undicesimo Valtteri Bottas che stava mantenendo la seconda posizione quando a due giri dalla fine, ha dovuto rientrare ai box per il cedimento della gomma.

Necessaria la safety car in due occasioni: l’incidente tra Albon e Magnussen e l’incidente di Daniil Kvyat che fortunatamente non ha riportato conseguenze.

A causa di un problema alla macchina, Nico Hulkenberg non ha preso parte alla gara.

Circuito

Nome: Silverstone International Circuit

Luogo: Silverstone, Northamptonshire, Inghilterra, Regno Unito

Costruzione: come la maggior parte dei circuiti in Gran Bretagna, Silverstone nacque dall’unione di tre piste di un aeroporto militare. Alla fine della seconda Guerra mondiale, a causa del degrado nel quale erano cadute le leggendarie piste di Donington e di Brookland, il tracciato del Northamptonshire venne adottato dal Royal Auromobile Club come sede del Gran Premio d’Inghilterra del 1948.  Quando, nel 1950 nacque la moderna Formula 1, la pista inglese ospitò la prima gara in assoluto, vinta poi da Farina. Negli immediati anni successivi subì parecchie modifiche, e per qualche anno non ospitò la gara del Mondiale, salvo poi rientrare negli anni ’60 in alternanza con Brands Hatch. Nel 1971 il British Racing Drivers’ Club comprò l’intero terreno del tracciato e rimodernò le strutture della pista. Nel corso degli anni il tracciato ha subito molte modifiche, e dalla forma triangolare originale è passata ad avere curve differenti, conservando comunque il layout di un circuito molto veloce e insidioso. L’ultima modifica risale al 2010, quando è stato ridisegnato il tratto successivo alla curva Abbey e il rettilineo di partenza è stato spostato dopo la curva Club.

Distanza a giro: 5,891km

Numero di curve: 18, dieci a destra, otto a sinistra

Senso di marcia: orario

Dati tecnici:

Carico aerodinamico: Basso Medio Alto
Apertura del gas: 66% del giro
Consumo di carburante al giro: 1,92 kg/giro
Velocità massima: 330 km/h
Possibilità di safety car: 50%
Tempo di percorrenza della pit lane con sosta: 28 secondi
Possibilità di sorpasso: Facile Medio Difficile
Vincitori dalla pole position: 26 su 68 edizioni in questo tracciato
Peggior posizione di partenza per un vincitore: settimo (Fittipaldi 1975)

Particolarità del tracciato: Quello di Silverstone è un circuito dal medio carico aerodinamico, che alterna tratti molto veloci a guidati. L’anno scorso i piloti si erano schierati contro la nuova asfaltatura e proprio per questo motivo, la pista è stata nuovamente riasfaltata; i lavori sono terminati a fine giugno.

Zona DRS: tra la curva 5 (Aintree) e la curva 6 (Brookland), con detection point prima della curva 3 (Village), e tra la curva 14 (Chapel) e la curva 15 (Stowe), con detection point prima della curva 11.

Freni:

Categoria di circuito: Light Medium Hard
Numero di frenate: 9
Tempo speso in frenata: 11% del giro
Energia dissipata in frenata durante il GP: 85 kWh
Carico totale sul pedale del freno durante il GP: 56.472 kg
Frenata più impegnativa: l’ottava staccata, alla curva 15

Gomme: Per il Gran Premio di Silverstone, Pirelli ha scelto queste 3 mescole: C1 (hard), C2 (media) e C3 (soft), vale a dire le più dure in quanto la pista richiede molto sforzo da parte degli pneumatici.

RECORD

Giro prova: 1:24.303 – L Hamilton – Mercedes – 2020
Giro gara: 1:27.097 –M Verstappen – Red Bull– 2020
Distanza: 1h21:08.452 – L Hamilton – Mercedes – 2019
Vittorie pilota: 5 – J Clark, A Prost, L Hamilton
Vittorie team: 16 – Ferrari
Pole pilota: 5 – J Clark
Pole team: 15 – Ferrari
Migliori giri pilota: 7 – N Mansell
Migliori giri team: 19 – Ferrari
Podi pilota: 7 – A Prost, M Schumacher
Podi team: 53 – Ferrari

Albo d’oro

  1. 1926 Senechal e Wagner – Delage
  2. 1927 R Benoist – Delage
  3. 1948 L Villoresi – Maserati
  4. 1949 E de Graffenried – Maserati
  5. 1950 N Farina – Alfa Romeo
  6. 1951 J Gonzalez – Ferrari
  7. 1952 A Ascari – Ferrari
  8. 1953 A Ascari – Ferrari
  9. 1954 J Gonzalez – Ferrari
  10. 1955 S Moss – Mercedes
  11. 1956 J Fangio – Ferrari
  12. 1957 S Moss – Vanwall
  13. 1958 P Collins – Ferrari
  14. 1959 J Brabham – Cooper Climax
  15. 1960 J Brabham – Cooper Climax
  16. 1961 W von Trips – Ferrari
  17. 1962 J Clark – Lotus Climax
  18. 1963 J Clark – Lotus Climax
  19. 1964 J Clark – Lotus Climax
  20. 1965 J Clark – Lotus Climax
  21. 1966 J Brabham – Brabham Repco
  22. 1967 J Clark – Lotus Ford
  23. 1968 J Siffert – Lotus Ford
  24. 1969 J Stewart – Matra Ford
  25. 1970 J Rindt – Lotus Ford
  26. 1971 J Stewart – Tyrrell Ford
  27. 1972 E Fittipaldi – Lotus Ford
  28. 1973 P Revson – McLaren Ford
  29. 1974 J Scheckter – Tyrrell Ford
  30. 1975 E Fittipaldi – McLaren Ford
  31. 1976 N Lauda – Ferrari
  32. 1977 J Hunt – McLaren Ford
  33. 1978 C Reutemann – Ferrari
  34. 1979 C Regazzoni – Williams Ford
  35. 1980 A Jones – Williams Ford
  36. 1981 J Watson – McLaren Ford
  37. 1982 N Lauda – McLaren Ford
  38. 1983 A Prost – Renault
  39. 1984 N Lauda – McLaren TAG
  40. 1985 A Prost – McLaren TAG
  41. 1986 N Mansell – Williams Honda
  42. 1987 N Mansell – Williams Honda
  43. 1988 A Senna – McLaren Honda
  44. 1989 A Prost – McLaren Honda
  45. 1990 A Prost – Ferrari
  46. 1991 N Mansell – Williams Renault
  47. 1992 N Mansell – Williams Renault
  48. 1993 A Prost – Williams Renault
  49. 1994 D Hill – Williams Renault
  50. 1995 J Herbert – Benetton Renault
  51. 1996 J Villeneuve – Williams Renault
  52. 1997 J Villeneuve – Williams Renault
  53. 1998 M Schumacher – Ferrari
  54. 1999 D Coulthard – McLaren Mercedes
  55. 2000 D Coulthard – McLaren Mercedes
  56. 2001 M Hakkinen – McLaren Mercedes
  57. 2002 M Schumacher – Ferrari
  58. 2003 R Barrichello – Ferrari
  59. 2004 M Schumacher – Ferrari
  60. 2005 J Montoya – McLaren Mercedes
  61. 2006 F Alonso – Renault
  62. 2007 K Raikkonen – Ferrari
  63. 2008 L Hamilton – McLaren Mercedes
  64. 2009 S Vettel – Red Bull Renault
  65. 2010 M Webber – Red Bull Renault
  66. 2011 F Alonso – Ferrari
  67. 2012 M Webber – Red Bull Renault
  68. 2013 N Rosberg – Mercedes
  69. 2014 L Hamilton – Mercedes
  70. 2015 L Hamilton – Mercedes
  71. 2016 L Hamilton – Mercedes
  72. 2017 L Hamilton – Mercedes
  73. 2018 S Vettel – Ferrari
  74. 2019 L Hamilton – Mercedes
  75. 2020 L Hamilton – Mercedes

Leggi altri articoli in Anteprima

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati