F1 | GP Monaco, Arrivabene: “L’intervento della Virtual Safety Car non ci ha permesso di attaccare Ricciardo”

"Rispetto a un anno fa, questo weekend di gara è apparso più difficile sin dall'inizio", ha detto il team principal della Rossa

F1 | GP Monaco, Arrivabene: “L’intervento della Virtual Safety Car non ci ha permesso di attaccare Ricciardo”

La Ferrari si congeda dal Gran Premio di Monaco, sesta tappa del Mondiale 2018 di Formula Uno, con un bottino di trenta punti. Frutto del secondo posto ottenuto da Sebastian Vettel e del quarto di Kimi Raikkonen.

Commentando la gara monegasca Maurizio Arrivabene, team principal della Rossa, ha detto: “Questo weekend di gara, rispetto a un anno fa, è apparso più difficile sin dall’inizio. Ma grazie al lavoro di tutta la squadra, la SF71H è migliorata progressivamente, fino a garantire la seconda posizione in qualifica; che tuttavia, in un circuito come questo, non ha permesso di ottenere, in gara, un risultato anche migliore. Come tutti, avevamo studiato una strategia a una sola sosta, che richiedeva di risparmiare la gomma nel secondo stint, in modo da poterla sfruttare negli ultimi giri. Dove però, visto l’intervento della Virtual Safety Car, non è stato possibile attaccare”.

Leggi altri articoli in Ferrari

Lascia un commento

1 commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati