F1 | Ferrari, Binotto: “Inizio di stagione più difficile del previsto”

"E' stata una qualifica deludente, inutile nasconderlo", ha detto il team principal della Rossa

F1 | Ferrari, Binotto: “Inizio di stagione più difficile del previsto”

E’ deluso Mattia Binotto dopo la qualifica disastrosa della Ferrari a Zeltweg. Il team principal della Scuderia del Cavallino non può fare altro che ammettere le grosse difficoltà che sta riscontrando la SF1000, più lenta di un secondo circa rispetto al modello 2019 della vettura su questo tracciato, quando Leclerc conquistò la pole position 12 mesi fa in 1:03.003. Il capo del muretto della Rossa dichiara anche come queste difficoltà siano ben più evidenti rispetto a quanto previsto.

“Una qualifica deludente, inutile nascondercelo – ha detto Binotto. Sapevamo che sarebbe stato un inizio di stagione difficile e il risultato di oggi ne è una conferma, anche oltre le aspettative. Dobbiamo analizzare bene ogni dettaglio della prestazione e confrontarla con la concorrenza, cercando di capire il perché di questo gap. Ora dobbiamo preparare al meglio la gara di domani: sarà lunga e ricca di incognite, ancora più del solito essendo la prima di questa anomala stagione. Dovremo eseguire il nostro lavoro nella miglior maniera possibile, cercando di tirare fuori il massimo dal pacchetto che abbiamo a disposizione qui. Inutile dare un obiettivo in termini di piazzamento: dobbiamo portare a casa il massimo di punti possibili. Infine, una nota positiva in questo sabato di Spielberg viene dai nostri ragazzi della Ferrari Driver Academy: una tripletta nella prima gara della stagione di F2 è davvero fantastica, considerato che sul podio ci sono andati due debuttanti come Marcus Armstrong e Robert Shwartzman. Complimenti a loro e, soprattutto, a Callum Ilott, al suo primo successo in questa categoria così competitiva, ma anche a Giuliano Alesi, che è stato autore di una bella rimonta, e Mick Schumacher che ha lottato per la vittoria per due terzi di gara”.

Leggi altri articoli in Ferrari

Lascia un commento

4 commenti
  1. Bubu

    4 Luglio 2020 at 20:00

    Tutti gli anni sempre più una delusione. Dove sono spariti i tecnici che sapevano costruire le vere Ferrari ???

  2. Raphael

    4 Luglio 2020 at 21:35

    Povero Bin8, ogni anno a fare le stesse deprimenti dichiarazioni…

    • Metal84f1

      4 Luglio 2020 at 23:54

      Si..vero..sempre le solite dichiarazioni. Ma si deve ammettere che la Ferrari ora ha una dirigenza fatta di pagliacci, inesistente ed incapace! Senza una forte e decisa dirigenza sarà sempre cosi’!!

      • Raphael

        5 Luglio 2020 at 12:54

        Infatti, la cosa più sorprendente e deprimente è che nessuno neanche ipotizza un cambio al vertice, evidentemente fin quando i tifosi comprano cappellini e magliette Ferrari gli va bene così. Tutto inizia e tutto finisce, la Scuderia Ferrari è semplicemente finita (non a caso insieme alla F1).

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati