F1 | Berger: “Vettel pensa solo ad essere il numero 1”

"Rispetto a Schumacher, gli manca la capacità di guidare la squadra"

F1 | Berger: “Vettel pensa solo ad essere il numero 1”

Da alcune settimane cominciano a farsi sempre più insistenti le voci su un possibile ritiro di Sebastian Vettel a fine stagione. Secondo l’ex pilota, Gerhard Berger, il tedesco deve cambiare mentalità:

“Seb è un grande lavoratore, così come lo era Schumacher -ha dichiarato a La Gazzetta dello Sport- però, rispetto a Michael, gli manca la capacità di guidare la squadra e chiedere lo sforzo di figure chiave. Adesso è concentrato al 100% nel dimostrare di essere ancora lui il numero 1″.

Il tedesco ha negato il fatto che Charles Leclerc possa mettere a repentaglio il suo futuro:

“Se devo essere onesto e sincero, non credo di aver avuto in passato -ha commentato a Speed Week- non sto dicendo che Kimi fosse lento, ma stiamo parlando di persone diverse, piloti diversi, stili diversi”.

C’è un gran numero di candidati al posto in Ferrari, tra i quali anche l’ex pilota Ferrari, Fernando Alonso, il quale tempo fa aveva detto di voler tornare solo con un top team. Flavio Briatore, coinvolto nella gestione di Alonso, pensa che lo spagnolo avrebbe vinto il titolo se avesse gareggiato con la Scuderia di Maranello, lo scorso anno.

Ma il direttore sportivo della Ferrari Laurent Mekies, ha dichiarato ad Auto Hebdo:

“Non abbiamo fatto progressi come avremmo voluto dalla fine dei test invernali. Siamo dietro in assoluto nelle prestazioni. Dobbiamo migliorare su alcuni tipi di curve e il modo in cui la nostra aerodinamica lavora con il grip meccanico e le gomme”.

Berger pensa anche che la Ferrari dovrebbe fare sentire Vettel più a suo agio:

“Vettel ha bisogno di un’atmosfera rilassata e di sentirsi a casa. Al momento sta soffrendo e non può dare il 110%. Come nel caso di Ricciardo alla Red Bull”. 

Quello che Berger loda, è l’impegno di Mattia Binotto:

“Dopo la partenza di Montezemolo e Domenicali, Ferrari era cambiata. Era una squadra che non riconoscevo più. Con Binotto, la Ferrari ha riacquistato il suo DNA, ma ci vuole tempo per stabilizzare la situazione. È difficile valutare la velocità della macchina, ma quello che è certo è che se la squadra vuole lottare per il campionato, hanno bisogno di eliminare tutti gli errori stupidi”.

F1 | Berger: “Vettel pensa solo ad essere il numero 1”
5 (100%) 1 vote
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati