Ecclestone, nuova data limite agli organizzatori del GP di Austin

Ecclestone, nuova data limite agli organizzatori del GP di Austin

Il boss della F1 Bernie Ecclestone ha dato agli organizzatori del GP di Austin un’altra settimana per provare a salvare il Gran Premio del 2012 degli Stati Uniti.

“La scadenza non è stata rispettata, così stiamo provando a trovare una soluzione” ha detto Ecclestone lo scorso mercoledì quando la data limite ufficiale è scaduta.

“Hanno bisogno di ottenere dei soldi e di firmare il più presto possibile. Lo sanno molto bene”

“I limiti sono delle cose brutte perchè la gente arriva sempre alla fine di essi. Ma se tutto non è firmato prima del World Motor Sport Council non può essere finalizzato nulla”.

La gara inaugurale ad Austin è programmata per la fine della stagione 2012 ed è stata in dubbio per settimane, con gli organizzatori stessi che hanno provato a ritardare il debutto di un anno.

Questi ultimi si sono detti pronti a pagare le sanzioni previste, ma una disputa sulla questione finanziaria è già sorta.

Ecclestone ha affermato che sarebbe un peccato perdere l’evento.

“Fanno fatica a sistemare il lato economico, questo è il problema. Stanno provando a recuperare. Sarebbe una perdita per chiunque.”

“Vorrebbero la gara. Anche io sarei contento di vedere la gara, piuttosto che rinunciarvi”.

Stefano Rifici

Ecclestone, nuova data limite agli organizzatori del GP di Austin
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

6 commenti
  1. anonimo

    1 dicembre 2011 at 13:27

    Ecclestone anche noi ti diamo una scadenza! basta! non ti sopportiamo più!

    • MikeCTF (tifoso Ferrari)

      1 dicembre 2011 at 13:38

      mi hai rubato le parole di…. tastiera! 😉

  2. Uenj87

    1 dicembre 2011 at 13:50

    Ma come!!?Austin non è il futuro della F1 e non più l’Europa!?…Il futuro è nei circuiti che ancora non esistono e che sono a corto di denaro….Ecclestone vattene per favore! Goditi quei soldi che hai accumulato per quello che ti resta e togliti dalle scatole…

    • Il realista

      1 dicembre 2011 at 14:20

      Ma si…sto tizio sta facendo costruire una miriade di piste laddove non hanno i soldi per campare 2 anni di fila.
      Poi con l’iscrizione costosissima…

  3. Paolo93

    1 dicembre 2011 at 14:41

    Negli USA ci sono tante belle piste perchè bisogna costruirne una nuova e andare a trovare un cittadino? Solo per citarne alcuni: Laguna Seca, Watikins Glen, Indianapoilis, Salt Lake City (quello dell SBK), Road America (forse un po’ pericoloso ma si può sistemare), Infineon.

  4. Randy

    4 dicembre 2011 at 17:50

    Se c’è una cosa che non capisco è perchè bisogna correre nel New Jersey in un circuito cittadino quando a poche miglia c’è lo splendido circuito di watkins glen! proprio non capisco…. nemmeno sul lato economico: sarà più conveniente fare un circuito totalmente nuovo o ammodernare uno già esistente? Misteri della vita!

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati