Boullier: “La vittoria arriverà presto”

Per il capo della Lotus il primo posto in gara è solo questione di tempo

Per il team manager della scuderia anglo-francese il passo della E20 unito alla voglia di vincere dei piloti porterà senz'altro un trionfo
Boullier: “La vittoria arriverà presto”

Eric Boullier, il team principal della Lotus, non condivide la delusione di Kimi Raikkonen per il suo terzo posto in Spagna. Per il capo della scuderia basata a Enstone, dopo il doppio podio in Bahrein e quello a Barcellona, la Lotus ha dimostrato una grande costanza nei risultati.

“No, non condivido il sentimento di delusione di Kimi dopo il GP di Spagna”, ha detto Boullier. “Siamo tutti qui per vincere, ma il ritmo tra le varie scuderie è molto ravvicinato e può accadere che basti poco a far la differenza. La nostra tattica non ha funzionato con i primi due set di gomme e non abbiamo avuto il ritmo che ci aspettavamo. Quindi da quel momento era difficile da vincere, anche se oggettivamente vedendo il nostro passo nel finale, se avessimo avuto tre giri in più Kimi avrebbe potuto trionfare”.

Boullier e il resto della sua scuderia sono stati messi sotto accusa dagli addetti lavori a causa della sbagliata interpretazione della strategia adottata da Ferrari e Williams e questa è la causa vera della mancata vittoria, visto che Raikkonen ha effettuato la sua ultima sosta troppo tardi e alla fine della gara di Barcellona aveva ancora moltissimo margine. Il manager francese però si giustifica e anzi rilancia la possibilità di fare bene, magari proprio a Montecarlo su una pista che sarebbe ideale per il ritmo della E20. “Questi errori sono parte delle corse. Per vincere abbiamo bisogno di continuare a lavorare e dobbiamo usare la prossima opportunità di farlo. Abbiamo piloti che hanno molta voglia di risultati ed è bello averli in team per le motivazioni. Penso che se manterremo la nostra costanza di risultati una vittoria almeno sarà possibile”, ha concluso Boullier.

Lorena Bianchi

Leggi altri articoli in Focus F1

Lascia un commento

37 commenti
  1. LEWIS

    15 Maggio 2012 at 14:25

    OK,ma basta che m.erd bull nn vince piu

  2. Daniele

    15 Maggio 2012 at 14:39

    Si ma a montecarlo gli conviene partire davanti 😉

  3. Denis

    15 Maggio 2012 at 14:53

    sono d’accordo con Boullier.
    Kimi ha fatto 2 podi ed invece di esser abbastanza contento si lamenta ed ha sempre quella faccia che mi fà un nervoso cane.
    è stato lontano dalla formula1 per 2 anni ed ora pretende di avere tutto e subito?!? che dovrebbe dire schumy?
    Deve esser solo contento e ringraziare la lotus per aver una vettura competitiva perchè ben pochi possono avere questa fortuna. se tornava con la HRT cosa faceva?
    Kimi è un pilota veloce ed in gamba ma lui vuole solo correre e vincere.
    se non si adagiava sugli allori avrebbe rivinto il mondiale nel 2008.
    ps. piccola curiosità: quando era nei rally e doveva correre la tappa in Nuova Zelanda, non è mai andato perchè troppo distante. quindi si faceva solo i rally vicini. questo dovrebbe darvi l’idea…..non aggiungo altro.
    Mio caro Kimi ricorda come eri in Sauber. voglioso di metterti in mostra ed imparare lavorando duro. non vivere di rendita nella bambagia e nel continuo lamentarsi!! fatti valere e giù duro!

    • anto

      15 Maggio 2012 at 15:28

      Se non si “accontenta” di un secondo o terzo posto significa che ha fame di vittoria e (giustamente) pretende solo il meglio da se stesso e dal suo team… tanta determinazione è da lodare in un driver, non da biasimare.
      Delle gare “conservative” fate gioire qualcun altro.

      • Denis

        15 Maggio 2012 at 15:40

        leggendo attentamente il mio commento(e vedendo i pollici in giù mi vien da pensare che pochi lo fanno) si capisce che non critico raikkonen perchè vuole vincere ma perchè vuole vincere facile! che cominci a guadagnarsela la vittoria.
        un solo esempio?? su 3 di 5 qualifiche è partito davanti Grosjean che è un novellino al suo confronto.

      • Daniele

        15 Maggio 2012 at 16:10

        In tutte le qualifiche ha cercato di risparmiare gomme in ottica gara?

    • Fernando

      15 Maggio 2012 at 15:40

      E comunque non ci sono controprove: chi dice che cambiando prima le gomme non avrebbero accusato un improvviso calo di prestazione come avvenuto in Bahrain? Stanno conducendo un ottimo campionato e le critiche mi sembrano immotivate

    • Luca81

      15 Maggio 2012 at 16:26

      io penso che a Montecarlo la Lotus possa fare molto bene (non dico che vince facile sia chiaro). la macchina ha un ottima trazione (parole di Raikkonen..non uno che spara a vanvera)e il prossimo GP gli si addice

    • paul

      15 Maggio 2012 at 20:00

      se vuole vincere ed essere vincente,questo e un atteggiamento e più che giustificata.
      commento del genere dimostra quanto capisce di formula 1?!!!!!!!!!!!

      • Denis

        15 Maggio 2012 at 20:15

        quanto ne capisci tu semmai! visto che boullier la pensa come me.
        purtroppo qua ci sono solo gente col paraocchi che difende il pilota preferito a spada tratta.
        tenetevi la vostra sbagliata opinione(come chi difende ancora Massa) e i conti li faremo alla fine.
        ps. chiedo scusa ma quando i fatti parlano chiaro e si nega l’evidenza vado su tutte le furie.sorry.

    • Davide

      15 Maggio 2012 at 21:00

      ma secondo te nel mondiale 2008 si e’ adagiato o gli hanno ordinato di adagiarsi…????

      • paul

        15 Maggio 2012 at 21:26

        mamma mia …………come parli.penso che sei un tifoso ferrari.
        eric parla cosi per giustificare a quell’enorme errori di valutazione che ha fatto.
        per me,non sta pensando a come si puo vincere una gara ma come perdere una gara!!!!!!!!!

      • paul

        15 Maggio 2012 at 21:28

        ps
        commento e per denis……o come si chiama

    • danowski

      15 Maggio 2012 at 22:11

      non condivido una parola che hai scritto. Primo Kimi è un campione, i campioni sanno quando hanno il potenziale per vincere e li c’era tutto. Secondo, tu pensi di sapere cosa è successo all’interno del team ferrari per giudicare che kimi fosse bollito? come mai appena Massa si è fatto male kimi ha vinto e poi fatto podi con quel cancello di macchina? terzo, proprio per il fatto di esser stato fermo quasi tre anni che Kimi dimostra tutta la sua classe. Quarto, smettiamola con sta storia dei Rallye, perchè la matematica dimostra che è l’unico pilota di formula uno ad andare a correre in un mondiale e prendere punti. Quindi mutismo e documentiamoci prima di parlare. La matematica nelle corse parla. per fortuna.

      • Denis

        16 Maggio 2012 at 09:13

        mutismo proprio no! ognuno esprime la propria opinione! se non ti piace problema tuo! a te come agli altri dico che hai il paraocchi e non vedi i fatti. punto
        e se leggessi meglio quello che ho scritto. capiresti che lo stimo come pilota ma potrebbe fare molto di +! leggete i commenti per cortesia!

    • pierpiero

      15 Maggio 2012 at 22:23

      Caro “sapientone”…forse che in Nuova Zelanda non ci andava perché è la trasferta più costosa? Che ne dici?

    • Luigi

      15 Maggio 2012 at 22:38

      E’ abbastanza ovvio del perchè Kimi si sia lamentato del terzo posto. Anche Boulier ammette che sarebbero bastati tre giri in più per vincere la gara, quindi sarebbe stato sufficiente cambiare le gomme qualche giro prima, invece di lasciare il suo pilota in pista a girare sulle tele. Quando poi si sente l’ingegnere di macchina di Raikkonen ipotizzare il quarto pit stop da parte di Alonso e Maldonado… Sarebbe ora che in Lotus smettessero di pasteggiare con latte di volpe e si dessero la giusta svegliata che una squadra con ambizioni di primato dovrebbe avere.

    • Denis

      16 Maggio 2012 at 09:16

      concludo dicendo che mi sembra di esser all’asilo certe volte! della serie: il mio giocattolo è + bello del tuo! qui è un blog dove ognuno dice la propria opinione. e non dove si difende il proprio pilota neanche fosse il proprio fratello. e come ho detto + volte:leggete bene i commenti visto che non lo fate!

  4. Fabrizio

    15 Maggio 2012 at 15:10

    secondo me ha pienamente ragione kimi.con una macchina del genere,se non fosse stato per i 2 episodi di strategia sbaliata,kimi sarebbe in testa al mondiale e la lotus sarebbe vista da tutti come la monoposto da battere.
    p.s. e sono un ferrarista nato

  5. iorek

    15 Maggio 2012 at 15:40

    premetto Boullier non mi e’ mai piaciuto.
    Io non sarei cosi’ sicuro di una loro vittoria.
    Ora hanno il passo per vincere, ma non hanno il muretto per farlo.
    I top team hanno un ritmo di sviluppo molto veloce, non so se la lotus ha i fondi e la capacita’ di sviluppare la macchina.
    L’anno scorso a meta’ campionato si sono persi…
    o si muovono o mi sa che restano a bocca asciutta.

  6. Cris

    15 Maggio 2012 at 15:49

    se avessero cambiato le gomme con Alonso e Maldonado avrebbero avuto le loro stesse prestazioni, quindi l’azzardo non era sbagliato, dovevano semplicemente farlo 2-3 giri prima.

  7. Simone

    15 Maggio 2012 at 16:01

    La macchina e i piloti ci sono, il muretto no..

  8. Lu

    15 Maggio 2012 at 16:18

    da parte del team c’è una attenuante: non è un team abituato alla vittoria , mentre Kimi ha la mente proiettata alla vittoria loro si devono ancora adattare a questa nuova situazione….tutto qui. Speriamo che lo facciano in fretta. Assurdo comunque fare 21 giri fino al terzo cambio a mezzo serbatoio e farne 18 col serbatoio vuoto, penso che anche un bambino capisca che girare col pieno consumi di più le gomme che non col serbatoio vuoto.

  9. marco 78

    15 Maggio 2012 at 17:54

    Raikkonen deve ritrovare la velocità sul giro secco…in gara il passo c’è già ma il giro veloce in gara di Romain e la qualifica dietro il francese dimostrano che qualcosa ancora manca…cmq forza Kimi e buona F1 a tutti!!!

    • marco 78

      15 Maggio 2012 at 18:36

      non capisco il pollice giù…la mia non è una critica a kimi ma semplicemente un dato di fatto confermato da dati,con tutto questo io tifo kimi e spero che trovi il sistema di andare bene pure in qualifica…e spero che lotus calcoli meglio le proprie strategie.

      • MAAXXX (tifoso Ferrari moderato)

        15 Maggio 2012 at 18:45

        fregatene dei pollici

    • Randy

      15 Maggio 2012 at 19:47

      Criticare Kimi che dopo 5 corse dal rientro ha già sfiorato la vittoria con 2 podi mentre il buffone da leggenda è 3 anni alla Mercedes e non combina nulla ma solo disastri bisogna essere davvero dei partigiani ferraristi!

    • Francesco

      15 Maggio 2012 at 20:26

      hai ragione ma sono appena 5 gare che ha fatto ed è quarto a 12 punti dal primo, pensa a schumi che in quasi 3 anni ha fatto solo danni ..

  10. angelo 84

    15 Maggio 2012 at 17:57

    ha ragione boullier anche se come la mcl in lotus sono stati spreconi

  11. Kimi88

    15 Maggio 2012 at 18:54

    Non sono per nulla d’accordo con Boullier, Raikkonen ha sempre parlato a ragion veduta e, se si lamenta, non lo fa per capriccio ma perchè sa che si poteva fare meglio, d’altro canto il passo che aveva alla fine e il distacco da Alonso parlano chiaro, una sosta due giri prima avrebbe probabilmente portato ad un risultato migliore.
    L’appagamento di Boullier mi fa pensare che non si aspettavano una vettura performante fino a questo punto, ma cosa ancor più rilevante, al fatto che probabilmente è il primo ad accontentarsi.
    Dice che sono stati commessi errori che ci possono stare: ma come si fa a pensare a 15 giri dalla fine con gomme dure che i due piloti avanti faranno un’altra sosta, quando probabilmente anche mio nonno 94 da neofita della F1 avrebbe pensato che sarebbero andati sino in fondo?
    Le reali potenzialità della macchina hanno superato enormemente le aspettative, perchè accontentarsi? Alla McLaren hanno cambiato meccanico dopo diverse gare in cui aveva toppato, forse nel caso della Lotus sarebbe il caso di iniziare a cercare per l’anno prossimo uno che di strategie ne capisce davvero.

  12. Kliton

    15 Maggio 2012 at 19:59

    Caro Bullier io faccevo due set di gomme hard xche’ ce l’avevi nuove e non due set di gomme morbide usate e dopo le hard dai e’ una stonzzata,pero’ nonstante tutto il ritmo c’e’,e’ spero e’ sono convinto che la E20 brillera con Kimi,polposition e vincitore

  13. Francesco

    15 Maggio 2012 at 20:29

    prossima gara facciamo doppietta

  14. danowski

    15 Maggio 2012 at 22:15

    kimi, il numero uno. Di una grandezza stratosferica, gli auguro tante vittorie e tante soddisfazioni. Grande

  15. f1expert

    15 Maggio 2012 at 22:52

    Boullier deve pur difendere la squadra. Kimi ha ragione ad essere arrabbiato e deluso, poteva vincere anche qui in Spagna, ma deve lottare contro gli errori del muretto. Io trovo molto grave che un muretto box pensi che gli altri si debbano ancora fermare quando tutti noi a casa lo avevamo già capito che non era così. Poi si è capito anche che una volta per passare ai box gli avversari bisogna stare in pista qualche giro in più- Adesso è il contrario, chi cambia prima queste gommacce da due soldi ha un vantaggio importante

  16. Walter176

    16 Maggio 2012 at 00:12

    Lotus candidato ideale come sesto vincitore diverso in 6 GP!
    Magari con un bel treno di “gomme Jolly”…..!

  17. Nick the Quick

    16 Maggio 2012 at 09:58

    Boullier, finchè ci sei tu non vincerete mai niente.

  18. davide

    17 Maggio 2012 at 10:04

    se un pilota vede alla sua portata il primo posto ed arriva 3° ha ragione ad essere deluso.kimi è tra i tre piloti migliori in f1 quest anno.in gara l’unico che non ha rimpianti a fine gp è il primo qualificato…o un pilota ferrari che arriva davanti al 6° posto.lol.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati