Bahar non smentisce l’ingresso di Genii nel Group Lotus

Bahar non smentisce l’ingresso di Genii nel Group Lotus

Il CEO di Group Lotus, Dany Bahar, ha rifiutato di smentire le voci di un ingresso di Genii Capital, azionista di maggioranza dell’attuale team Renault in F1, nel pacchetto azionario del costruttore di vetture sportive.

A Suzuka si è appreso che la Lotus, attuale sponsor del team di Enstone, è in procinto di risolvere la disputa sulla denominazione con il Team Lotus di Tony Fernandes. Ciò permetterebbe al team malese di assumere la denominazione di Caterham mentre la Renault dovrebbe essere ribattezzata Lotus nel 2012 previa approvazione della F1 Commission e degli altri team.

A Suzuka si è anche vociferato di un possibile interesse di Genii Capital all’acquisto di una quota di maggioranza del Group Lotus. A chi gli ha chiesto di queste voci Bahar ha risposto: “Posso solo dire questo: quando abbiamo annunciato il nostro impegno nella Lotus Renault GP abbiamo chiarito da subito che era l’inizio di una stretta collaborazione e questo viaggio continua”.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

2 commenti
  1. Ogre

    9 Ottobre 2011 at 14:29

    Finalmente un buona notizia

    • Anonimo

      10 Ottobre 2011 at 11:09

      Bahar sembra essere una manager in gamba… sono curioso di vedere le 5 nuove Lotus car, chissà se saranno vere competitor per le grandi case di vetture sportive. Per quanto riguarda la F1 poi, non sarebbe male avere il nome Lotus per moooolto tempo!

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

News F1

Crescono i debiti della Lotus

Voci dal Lussemburgo li danno in salita verso i 200 milioni
Dopo diversi mesi di silenzio in merito alla situazione finanziaria della Lotus nuove e preoccupanti notizie giungono dal Lussembrugo. Secondo