Ascanelli: “La Toro Rosso deve iniziare a pensare al 2012”

Ascanelli: “La Toro Rosso deve iniziare a pensare al 2012”

La Toro Rosso è al momento settima nel Campionato Costruttori, avendo superato la Force India di quattro punti, grazie all’ottava piazza ottenuta da Jaime Alguersuari a Valencia.

E per quanto il team sia intenzionato a mantenere quella posizione – ed introdurrà degli aggiornamenti alla STR6 nelle gare inglesi ed italiane, Giorgio Ascanelli ha dichiarato che è questione di tempo prima che il loro obiettivo si sposti alla monoposto del 2012.

“Ci stiamo avvicinando al periodo di tempo in cui dobbiamo iniziare a pensare alla macchina del 2012” ha detto tramite il sito della scuderia.

“Tuttavia, vi sono alcuni sviluppi in programma per la STR6: ci saranno delle piccole cose a Silverstone e nelle gare sucessive. A parte questo, nel Gran Premio d’Italia avremo dei cambiamenti, solo perché Monza è un circuito talmente unico che dobbiamo dedicargli qualche attenzione. Dopo di che, il nostro obiettivo si deve veramente spostare sulla STR7 o non avremo una monoposto per l’anno prossimo”.

“Al momento, siamo leggermente oltre il nostro target, in termini di posizioni in classifica. Se staremo lì, dipenderà tutto da come lavoriamo e dipenderà anche un po’ dalla fortuna e da come andranno i nostri avversari più vicini e quante risorse potranno investire sulle loro monoposto di quest’anno”.

Per questo campionato, il direttore tecnico italiano si è detto contento della posizione del team, per quanto sia dovuta anche a qualche problema degli avversari.

“Credo che da un punto di vista di team, siamo una squadra da nona posizione. Tuttavia, il nostro target è di finire ottavi in classifica ed al momento siamo settimi nella Classifica Costruttori. Dobbiamo essere felici di questo, anche se sarà difficile mantenere la posizione per il resto della stagione”.

“Il fatto di essere settimi in classifica non vuol dire che stiamo andando meglio di quanto previsto, perché per quanto abbiamo fatto cose giuste, la nostra posizione deve anche qualcosa ai team che hanno sbagliato”.

Alessandra Leoni

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

15 commenti
  1. Fabrizio

    1 Luglio 2011 at 08:16

    Ascanelli Da vecchia volpe qual’e’comincia a sentire aria di grande stagione per quel che riguarda il 2012.Con Ricciardo in squadra come ormai pare scontato ,sa che i Tori potrebbero ripetere la bella stagione del 2008 quando con Vettel in squadra..si divertirono alla grande.Comunque sia questo ingegnere modenese cresciuto in Ferrari e’a mio parere uno dei migliori direttori tecnici nel panorama della F1..uno capace di far crescere giivani tecnici ..giusto quello che servirebbe in Ferrari…peccato che qualcuno anni fa lo cacciò perché si diceva che fosse troppo..amico dei giornalisti…

    • Mattia

      1 Luglio 2011 at 10:03

      Non penso che nel 2012 la Toro Rosso possa ripetere un’annata come il 2008, perché nel 2008 avevano praticamente la stessa macchina della Red Bull, mentre l’anno prossimo dovranno continuare a costruirsela da soli.

      • Fabrizio

        1 Luglio 2011 at 17:04

        A parte il fatto che le vetture son gia diverse quest’anno ed e’ ovvio che la Toro Rosso non puo'(anche perche’ il compito di questa squadra e’..preparare i futuri piloti per il Team RedBull)essere al livello del team di Horner,dimentichi un particolare riguardo al 2008.Le vetture erano pressoche’ simili,solo che la Toro Rosso funzionava e la RedBull no,segno che in quel di Faenza qualcosina di corse capiscono.Io per stagione a livello del 2008 intendo competere stabilmente con team come la Renault e la Force India.Non certo vincere le gare.

  2. iorek

    1 Luglio 2011 at 09:44

    onestamente non capisco questa “rasegnazione” da parte di ascanelli.
    Io penso che la toro rosso puo’ ancora togliersi qualche soddisfazione quest’anno.
    Certo che se il problema e’ il budget per cui investire quest’anno vuol dire non poter fare la macchina il prossimo anno allora capisco, ma forse la casa madre in questo caso dovrebbe sganciare un po’ piu’ di soldini.

  3. dav

    1 Luglio 2011 at 11:56

    diciamo che per quest anno si difenderanno la posizione (7) in classifica costruttori e che per il prossimo visto che arriverà ricciardo punteranno a salire di una

  4. Fernando

    1 Luglio 2011 at 12:13

    @iorek
    concordo con te pienamente! Permettimi di aggiungere alle tue considerazioni che il vero tallone di achille di quest’anno sono i piloti, incapaci di settare adeguatamente la vettura e di dare valide indicazioni ai tecnici nello sviluppo.
    Ricciardo, a detta dello stesso Ascanelli, è stato molto più utile dei titolari (povero lui, all’HRT :()

  5. dx(tifoso ferrari)

    1 Luglio 2011 at 12:15

    Giorgio Ascanelli…Il mio idolo!

  6. Max

    1 Luglio 2011 at 12:40

    in questa foto sembra Richard Benson…

  7. luciano

    1 Luglio 2011 at 13:00

    come si fa a non tifare toro rosso 😀 (ex minardi, di cui ha solo cambiato il nome) speriamo riesca a fare una grande stagione, la 7 posizione vuol dire piu introiti, e quindi maggiori possibilità per l’ anno prossimo…
    @fabrizio orai i top team non possono permettersi di far esordire dei giovani, salvo casi particolari (hamilton) se non sono davvero dei grandi campioni devono esordire in piccoli team come è sempre successo devono fare un po di gavetta… altrimenti sono troppo sboroni 😀

  8. Toro Rosso

    1 Luglio 2011 at 14:50

    neanche io capisco questa faccia giu per questo non male 2011 rispetto al 2010, ma se dice che e meglio cosi sarà meglio cosi 😉

  9. MICHELE

    1 Luglio 2011 at 19:12

    Lo so che per te Giorgio, non deve essere facile pensare che una volta, nel 1993, stavi nel van della Mc Laren con Ayrton a pensare in quale GP potevate vincere.
    Tu e lui da soli, mentre ti rivelava tutto sulla monoposto,… dico tutte le Sue impressioni.
    Oggi, restano solo i ricordi, ma la tua grande esperienza e la tua bravura, proprio non interessano tutti sti supergrandi team, che forse non hanno capito che la macchina si guida come la guidava Senna e cioè con il cu….., sedere!… e un ingegnere sveglio e con le palle come Te!

  10. cosimo (tifoso Toro Rosso, simpatizzante Ferrari, estremamente incavolato per il rientro di Mike Coughlan)

    2 Luglio 2011 at 11:51

    Vai Ascanelli fagli vedere che gli italiani non sono solo spaghetti, pizza e ferrari!!!!!!!

    però i piloti non mi sono molto simpatici chissà perchè forse perchè con il sedile che scotta stanno troppo a pensare ad essere più veloce del solo compagno di squadra.

    ma così il divertimento và sotto zero.

  11. PROST

    3 Luglio 2011 at 01:32

    secondo me già l’anno scorso dovevano pensare di mettere dei piloti che avrebbero potuto vincere delle gare ma questa direzione porta il team al fallimento

  12. r26

    3 Luglio 2011 at 10:56

    non mi risulta che la toro rosso nel 2008 competeva con la renault sopratutto nella 2 meta di staggione

  13. west

    4 Luglio 2011 at 14:48

    Ascanelli nel 2008 ha scelto giovani ingegneri e tecnici, ha quindi formato un gruppo di lavoro operativo di tutto riguardo che, ormai da oltre due anni eseguono per intero la progettazione e la costruzione della vettura a Faenza.
    Ascanelli senza ombra di dubbio è uno dei migliori tecnici del circus e a mio avviso anche un grande stratega, il tutto è dimostrato dai punti raccolti sin qui e dalla settima posizione in classifica della scuderia da Lui diretta.
    La decisione di anticipare i tempi per la vettura 2012 lascia prevedere che abbia in testa un qualcosa che speriamo sorprenda tutti positivamente.
    Però Ing. Ascanelli finiamo la stagione 2011/2012 combattendo per guadagnare altri punti e magari mantenere il 7° posto nel campionato costruttori. FORZA TORO ROSSO

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati