Alonso: Usciamo a testa alta da questo weekend a Suzuka

Alonso: Usciamo a testa alta da questo weekend a Suzuka

Ancora un piazzamento sul podio per Fernando Alonso, terzo nel Gran Premio del Giappone, un risultato che gli permette di mantenere la seconda posizione nella classifica iridata.

Fernando Alonso: “Tutto sommato, è stata una giornata positiva per noi. Su un circuito che sembra essere fatto apposta per esaltare le caratteristiche della Red Bull siamo riusciti a salire sul podio e a perdere appena tre lunghezze dal leader del campionato. Abbiamo avuto un po’ di fortuna perché il ritiro di Kubica ha tolto di mezzo un rivale potenzialmente molto forte. Non sono partito in maniera ideale, anche a causa di un problemino con la frizione ma poi ho subito recuperato la posizione su Button. Nella prima parte abbiamo corso in difesa, cercando di tenere a distanza le due McLaren, soprattutto quella di Jenson, che aveva una strategia diversa dalla nostra. Poi, quando ci siamo resi conto che egli non rappresentava più un problema, allora abbiamo provato a mettere un po’ di pressione sulle Red Bull ma non c’è stato nulla da fare. Qui sono stati perfetti e quando succede è davvero difficile batterli. Però l’esperienza insegna che non è stato sempre così altrimenti avrebbero già vinto il titolo. Allora, bisognerà cercare di sfruttare al meglio ogni occasione. Stiamo cercando di migliorare la F10 gara dopo gara: qui, ad esempio, avevamo un nuovo olio fornito dalla Shell e altri piccoli aggiornamenti aerodinamici. Altre novità arriveranno nelle prossime gare: magari non grandi ma tutte insieme capaci di dare qualche decimino in più che serve sempre. Usciamo a testa alta da questo weekend, con la consapevolezza che dobbiamo cercare di battere Webber nelle prossime gare per accorciare la distanza dalla vetta.”

Leggi altri articoli in Gran Premi

Lascia un commento

35 commenti
  1. Luca

    11 Ottobre 2010 at 00:33

    Hei raga, ho solo dettoche per come sierano messe le cose, il podio era il risultato minio!…datevi una bella calmata!

    Se ho detto che la mclaren era azzoppata non significa che non sia colpa loro (il cambio è appunto mclaren!) o che la colpa sia dell ferrari, SOLO non mi pare che un risultato inferiore fosse accettabile. TUTTO QUI!!!

    CHE CODA DI PAGLIA!

  2. Dekracap

    11 Ottobre 2010 at 06:20

    Quello che voleva dire Alonso è che tecnicamente questa volta volta la macchina non si adattavaal tracciato e tempi alla mano era da quinto posto, arrivare terzi è stato il massimo ottenibile da qualunque non RedBull qui a Suzuka.

  3. Francesco

    11 Ottobre 2010 at 07:33

    Per me, i campionati si vincono anche limitando i danni quando non si è competitivi, come ha fatto Alonso in Giappone.
    Nessuno dice che è facile, perché la Ferrari non è l’auto più competitiva del lotto e perché a Maranello hanno sprecato tantissimo nella prima metà della stagione, ma vale la pena provarci.
    Probabilmente alla fine il titolo andrà alla Red Bull, ma intanto insistiamo e vediamo come va.

  4. kranio

    11 Ottobre 2010 at 07:53

    Ottima prestazione Fernando, ce la puoi fare!!!!

  5. Carlo

    11 Ottobre 2010 at 08:07

    Come ha detto il vecchio mascellone, se la Ferrari vuole vincere deve sviluppare.
    Io la penso come lui.
    Anche ieri la Red ha introdotto una nuova modifica al condotto F ed ha funzionato alla grande.
    Sentite la conferenza stampa dei piloti della lattina.
    Rispetto a SPA hanno introdotto delle novità.
    Ferrari sveglia!
    Forza Alonsoooooooo

  6. Beppe

    11 Ottobre 2010 at 08:41

    Beh, ad essere sinceri ieri le RedBull hanno dato l’impressione di non forzare al massimo (che bisogno c’era).
    Vedere ultimo giro di Mark Webber.
    Questo giustifica i distacchi ridotti (ditelo a Stefano Domenicali).
    Ad ogni modo Alonso ha limitato i danni e la Ferrari ha assolto il suo compito almeno con un solo pilota.

    Beppe
    Redbull

  7. lelu79

    11 Ottobre 2010 at 08:53

    Alonso e Ferrari hanno fatto il massimo, bene così! se non riusciamo a vincere il mondiale lo perdiamo con onore. Detto questo aggiungo che aveva ragione Alonso…Massa è totalmente inutile come aiuto. Dio mio ma perchè lo paghiamo ancora???

  8. lelu79

    11 Ottobre 2010 at 08:54

    @ luca: la Mclaren non era zoppa, prima di tutto si è “azzoppata” da sola due volte in un week end; e poi quella di Button non aveva alcun problema…

  9. marco

    11 Ottobre 2010 at 10:13

    Per i tifosi della Mclaren MUTIIIIIIIIIII… e fuori dal Mandiale per adesso piloti… che goduria…

  10. Francesco

    11 Ottobre 2010 at 10:42

    Ehm, i piloti della McLaren non sono fuori da nulla, e non dobbiamo sottovalutarli.
    Alonso ci ha messo poco a recuperare 50 e passa punti ad Hamilton, ma la stessa cosa (e qui mi gratto…) potrebbero fare i due della McLaren.
    Dobbiamo pensare solo a fare il massimo col materiale che abbiamo a disposizione, tenendoci pronti ad approfittare delle eventuali opportunità che (spero) ci si presenteranno, dopodiché vada come vada.

  11. Daniele

    11 Ottobre 2010 at 11:20

    Azzo centra la mc laren con Alfonso..la fortuna dello spagnolo non sono tanto gli errori di woking (la ferrari ne ha fatti altrettanti). La fortuna dell’asturiano è che la red bull ha buttato al vento tante di quelle gare..
    Saranno amanti della suspance? Non sapranno gestire un top team?
    Non lo so, rimane il fatto che le lattine quest’anno hanno una superiorità tale, che se il campionato è ancora aperto, è perchè loro l’hanno lasciato aperto.

  12. Francesco

    12 Ottobre 2010 at 08:16

    La Red Bull ha sprecato tanto, ma anche la Ferrari. Con i “se” e con i “ma” si fa ben poco… anche alla Ferrari hanno da recriminare, tuttavia l’unica cosa da fare – la più giusta – è guardare avanti, facendo tesoro delle esperienze passate. Ce la possiamo fare!

  13. Victor

    12 Ottobre 2010 at 10:42

    e pensare che lui e Vettel, con le macchine che hanno a disposizione, avrebbero potuto vincere il mondiale con 5 gare d’anticipo…fortuna per lo spettacolo che ci sono piloti come Hamilton altrimenti sai che noia questo sport…peccato perchè Fernando quando ha corso per la Renault ha avuto il grande pregio, come Villeneuve, Hill, e i finlandesi, di batte meritatamente (!!) quella carogna senza talento di Shumacher…

  14. Daniele

    14 Ottobre 2010 at 12:19

    @Francesco
    i ‘se ed i ma’ hanno fatto tanto qui:
    SE il campionato è ancora aperto, è perchè la Red Bull l’ha lasciato aperto, MA sarà difficile strapparglielo
    😉

  15. PIER

    16 Ottobre 2010 at 22:09

    DAI DAI CERCHIAMO UNA VOLTA TANTO
    DI TIFARE ITALIANO…A FORZA DI GUARDARE E COMPRARE STRANIERO
    L’ITALIA HA IL POPO PER TERRA
    QUINDI FORZA FERRARI E ALONSO
    E CHI CRITICA STIA CON GLI INGLESI…INTANTO ALONSO CI
    PROVA E HA GIA’ 2 MONDIALI VINTI.
    MEDITATE GENTE…

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati