F1 | Yamamoto: “Honda ha anticipato lo sviluppo di un anno”

"La power unit di quest'anno doveva scendere in pista nel 2022", ha ribadito il Managing Director di Honda

Yamamoto soddisfatto dello sviluppo portato avanti nel corso dell'inverno
F1 | Yamamoto: “Honda ha anticipato lo sviluppo di un anno”

In una lunga chiacchierata concessa alla stampa inglese, Masashi Yamamoto ha raccontato lo sviluppo che hanno portato avanti Red Bull ed Honda tra settembre e gennaio, ribadendo ancora una volta come il motorista giapponese abbia scelto di anticipare delle soluzioni inizialmente previste per la stagione 2022.

Secondo quanto dichiarato dal Managing Director del motorista nipponico, gli ingegneri a Sakura hanno messo sul piatto tutta l’esperienza maturata dal 2014 ad oggi, aspetto che ha permesso a Red Bull e AlphaTauri di scendere in pista con una power unit veloce, potente e soprattutto affidabile.

“Nel nostro programma pre-Covid, questa Power Unit doveva arrivare nel 2021”, ha dichiarato Masashi Yamamoto. “Poi con la pandemia e lo slittamento delle gare abbiamo preferito rimandarla al 2022. L’addio di Honda ha però cambiato nuovamente le carte in tavola e abbiamo scelto di portare in pista questa specifica già quest’anno. Ovviamente avevamo fermato lo sviluppo del propulsore vista la pandemia, ma poi siamo tornati ad occuparcene ed abbiamo fatto il meglio possibile nel poco tempo a nostra disposizione. Gli ingegneri di Sakura hanno fatto un ottimo lavoro”.

“Considerando il poco tempo è stato difficile, ma abbiamo accumulato tanti dati ed informazioni dal 2015, quindi ero certo che i nostri ingegneri avrebbero potuto farcela”, ha proseguito. “Sappiamo che questa power unit ha più potenza, quindi abbiamo voluto gareggiare con un motore ulteriormente migliorato. Realisticamente sarà difficile vincere tutte le gare o essere forti in tutti i circuiti, ma abbiamo dei chiari obiettivi con Red Bull sulle gare dove dobbiamo necessariamente trionfare. Nelle altre dobbiamo puntare al podio, cercare di ottenere un bilanciamento che ci porterà ad avere buoni risultati per tutto l’anno”.

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News,
se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati