Vettel: “Sono deluso per questo errore”

Vettel: “Sono deluso per questo errore”

Sebastian Vettel ha espresso la sua delusione per il suo “unico errore” nel corso del Gran Premio del Canada, che gli ha fatto perdere il primo posto in gara. Gli ultimi giri del gran premio canadese hanno visto la rimonta clamorosa di Jenson Button ai danni del pilota tedesco della Red Bull, che ha fatto un errore che ha rovinato la sua performance senza errori.

“Certo, sono deluso” ha detto Vettel nella conferenza post-gara “E’ stata una gara molto difficile dall’inizio alla fine e sono stato al comando dall’inizio fino al penultimo giro. Sono stato troppo prudente, forse, dopo l’ultima safety car. Condurre una gara e poi perderla non è la più dolce delle sensazioni”.

“Abbiamo fatto del nostro meglio, è stato molto importante finire e tagliare il traguardo, specie in una gara così, ma fare un errore simile all’ultimo giro non è bello”.

“Ero un po’ in ritardo con le frenate, è stato un finale difficile e vedevo che Jenson si avvicinava molto e stava recuperando”. Tuttavia, Vettel è riuscito a mantenere la seconda posizione, davanti al compagno di squadra Mark Webber e alla Mercedes di Michael Schumacher.

“E’ stata una lunga gara con una lunga interruzione” ha concluso Vettel “E’ stata dura ed una delle gare più impegnative dell’anno”.

Alessandra Leoni

Leggi altri articoli in Gran Premi

Lascia un commento

48 commenti
  1. r.strauss

    14 Giugno 2011 at 15:29

    @Danowski

    Peccato che l’anno scorso Vettel ha vinto solo e solamente per un madornale errore del muretto Ferrari … o certo ha fatto la pole e ha condotto il GP, ma quanti errori ha fatto durante l’anno ?

    e chi ci dice che questo non sia solo il primo degli errori ? … in fin dei conti domenica era la prima volta che si trovava ad essere VERAMENTE sotto pressione e guarda caso l’errore è arrivato … vogliamo vedere la prossima volta …

    e in quanto al binomio macchina/pilota va bene fino ad un certo punto … quando la macchina fa il 70% e il pilota il restante 30% non ci siamo … giusto per precisare … vi ricordate Kubica l’anno scorso dove è arrivato, con una Renault che definire un bidone sarebbe gentile ?

    lo deve ANCORA dimostrare di essere un vero campione, poi forse si guadagnerà la stima che sta affannosamente cercando.

  2. MAAXXX (tifoso Ferrari moderato)

    14 Giugno 2011 at 15:34

    io ormai ci dò su..

    le mezze misure esistono o no?

    Vettel è un fenomeno? è un pivello? chissa..

    a mio parere Vettel sembra essere uno dei migliori piloti attualmente presenti in formula uno e grazie ad una macchina vincente è capace di vincere..

    ..altri piloti con una macchina vincente sono riusciti comunque a non vincere quindi già questo mi pare una cosa a favore di Vettel..

    potrà stare antipatico o meno ma è capace di spingere come sanno fare in pochi..

    questo però non significa che non si possano commettere errori.. e comunque sotto pressione mi è sembrato resistere alquanto bene a Barcellona o a Montecarlo..

  3. Paolo

    14 Giugno 2011 at 15:47

    @ r.strauss
    “e chi ci dice che questo non sia solo il primo degli errori ? … in fin dei conti domenica era la prima volta che si trovava ad essere VERAMENTE sotto pressione e guarda caso l’errore è arrivato … vogliamo vedere la prossima volta … ”

    Quando hanno corso a Barcellona e Montecarlo hai preso sonno?

  4. danowski

    14 Giugno 2011 at 17:35

    @Vittorio

    bravo

    @r.strauss

    l’anno scorso più che di errori si può parlare di rotture e sfighe. Sul discorso non regge la pressione, non è la prima gara che è pressato fino all’ultimo giro e non sbaglia.

    sul discorso muretto ferrari, ti ricordo che Alonso fece il 4 tempo in prova, pregiudicando già di suo l’esito della gara.

    ma poi scusa, pensi che se hai il mezzo migliore sia facile fare una pole? quanti giri utili ci sono in q3?

    ora chiudo, ognuno pensi con la sua testa

  5. Giacomo

    14 Giugno 2011 at 17:51

    Nel 2010 Vettel con la RedBull ha fatto una serie di errori che se al Gp di Abu la Ferrari nn faceva la pizza nn avrebbe mai vinto….e questo lo sanno tutti!!!
    Anche Alonso ha le su e colpe,di errori ne ha fatti anche lui ma riusci’ a portare praticamente al titolo una macchina dalle qualita’ molto inferiori rispetto alla RedBull.. Voto 10 per Alonso e 9 per Vettel

  6. fabrizio

    14 Giugno 2011 at 22:59

    Certo che ognuno pensa con la sua testa, di fatto io rimango sulla mia posizione. Ma forse qualcuno non mi ha capito. Ribadisco che Vettel, a mio avviso, deve ancora dimostrare di essere all’altezza dei 2 o 3 piloti migliori del circus ma non per questo lo considero un brocco, anzi. E’ probabile, come dice Beppe, che alla fine dell’anno o nel giro di un paio d’anni, dimostri di essere anche superiore, o nettamente inferiore, chi lo sa…

  7. Adriano

    15 Giugno 2011 at 02:44

    ok button bella gara ma non esageriamo…
    sembra che abbia fatto la gara del secolo, qualcuno pero si e’ dimenticato alcuni particolari che lo hanno portato a vincere

    vettel e’ sempre stato in testa e ha fatto meno errori di lui, e tutto il vantaggio che aveva l’ha sempre perso con il rientro della safety car….

    per questo ho dato 8 a button e 9 a vettel

    button si sarebbe preso 50 secondi da vettel in meta gara con gli errori che ha commesso prima con hamilton e con alonso, anche perche sul bagnato non sara un paracarro come dice briatore ma non e’ certo fenomeno

    bisogna essere obbiettivi e dire le cose come stanno, la safety car ha annullato ogni volta che entrava tutto il vantaggio che vettel costruiva, ed e’ entrata 6 volte mi pare, mica 2.

    dare 10 a button come vedo in certi siti e dare 7 a vettel per un semplice errore e’ veramente un idiozia, in condizioni di bagnato extreme, senza safety car questo button veniva doppiato sia da vettel che da schumacher

    schumacher appunto, l’unico che merita veramente un 10 per la gara mostruosa che ha fatto.

    e comunque almeno una penalita su i due contatti che ha provocato doveva esserci, non e’ possibile che prima butti contro il muro un pilota, poi butti fuori un’altro e ne esci indenne, allora non sei paraccaro, sei PARACULO.

  8. Adriano

    15 Giugno 2011 at 02:45

    COMUNQUE SIA GRANDE VETTEL, FARE UNA GARA DEL GENERE SEMPRE IN TESTA E PERDERLA NON E’ BELLO, MA E’ ANCHE DIFFICILE RIMANERE CONCENTRATI SEMPRE, SENZA AVERE PUNTI DI RIFERIMENTO DAVANTI A TE

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati