Test F1 Barcellona 2, giorno 3: Raikkonen detta il passo al mattino

Con le ultrasoft la Rossa precede Force India e Toro Rosso. E in pista debutta "Halo"

Test F1 Barcellona 2, giorno 3: Raikkonen detta il passo al mattino

Appaiono le ultrasoft nella terza giornata di pista al Montmelò e riappare la Ferrari, con Kimi Raikkonen autore del giro più veloce, 1:22.765, conquistato nell’ultima ora prima della pausa pranzo. Anche Force India e Toro Rosso hanno provato la mescola più morbida della gamma, conquistandosi così rispettivamente la seconda e la terza piazza. Quarta la Mercedes di Rosberg, su mescola medium, leader nelle prime ore della mattinata.
Rispetto al martedì non ci sono stati particolari problemi per i team. Anche la Haas, ieri bloccata ai box dopo un solo giro, ha potuto girare oggi senza interruzioni, salvo finire contro le barriere di protezione a un minuto dalla fine, fortunatamente senza conseguenze per il pilota Grosjean.

Cronaca – Il semaforo si accende e la Renault di Palmer è la prima a lasciare i box. Via via sfilano anche Raikkonen, Alonso, Verstappen e gli altri piloti per i consueti giri di installazione. Solamente la Williams di Massa non pare intenzionata ad uscire. La novità della mattinata è Halo, il prototipo apparso sulla Ferrari di Raikkonen pensato per proteggere la testa dei piloti. Il finlandese lo monta per un solo giro ma cattura l’attenzione di tutti. Il primo responso, in termini di visibilità, è ok secondo Iceman.
Contrariamente a quanto annunciato, c’è Wehrlein al volante della Manor, mentre in pista il primo crono della mattinata lo regala Rosberg, 1:37.147 con le gomme medium.
Con la gomma soft poi è Verstappen a portarsi in vantaggio in 1:30.273, seguito dalla Force India di Hulkenberg. Con le medium e il tempo di 1:30.179 tocca quindi a Wehrlein passare in testa. La Manor fa botta e risposta con la Renault, ma poi è la McLaren di Alonso ad avere la meglio in 1:27.735, sempre su gomma medium. Seguono, dopo i primi 30 minuti, Palmer, Wehrlein, Verstappen, Raikkonen, Hulkenberg e Rosberg.
Pochi minuti dopo la prima mezz’ora Raikkonen passa in testa in 1:27.607. Qualche giro e viene il turno di Rosberg, primo in 1:25.251. Solo la Williams ancora non si è vista, e dai box comunicano di stare effettuando alcuni aggiustamenti al set up.

Conclusa la prima ora la Mercedes la fa da padrona seguita da McLaren, Ferrari, Renault, Manor, Toro Rosso e Force India. Ancora senza un tempo invece Williams, Red Bull, Sauber e Haas.
Hulkenberg sale al secondo posto mentre la Haas ferma per la prima volta il cronometro e si inserisce in quinta posizione. La Sauber di Nasr è ottava e Rosberg ritocca il miglior crono a 1:24.309. Dalla Ferrari, dopo i primi 8 giri di Raikkonen, non si è più sentito nulla e pare che il finlandese sia momentaneamente bloccato per un problema elettrico.
Alonso, entrato in pista con le gomme soft, ruba la seconda posizione ad Hulkenberg, mentre Kvyat, impegnato fino a quel momento in prove di pit stop (ben 24) effettua il suo primo giro lanciato, che gli vale la quarta piazza.
Alonso e Massa passano alle supersoft, con il brasiliano che sale così in quarta posizione. Raikkonen è secondo con le medium e il tempo di 1:24.770. Quindi è Hulkenberg con le soft a prendere il comando in 1:24.230. Ma la gomma gialla accompagna anche Kimi che passa così in testa in 1:23.591. Ci si avvicina allo scadere della terza ora di test: Raikkonen precede Hulkenberg, Rosberg, Verstappen, Alonso, Kvyat, Massa, Palmer, Nasr, Grosjean e Wehrlein.
Raikkonen abbassa il tempo da battere a 1:23.009 mentre Verstappen con le supersoft sale secondo. Poi tocca ad Hulkenberg prendere il posto alle spalle di Kimi, tutti su gomma rossa.

Passate da poco le 12.00 le ultrasoft fanno la loro prima apparizione in questa seconda sessione di test invernali. A battezzarle la Ferrari di Kimi, che fa segnare 1:22.765. Poco dopo le vediamo montate anche sulla Force India, che si porta così a 5 decimi dalla Rossa.
Rosberg fa il suo ingresso in pista dopo una lunga pausa ai box. Verstappen passa alla nuova mescola viola e si migliora di quasi tre decimi, rimanendo però al terzo posto.
Dopo un breve passaggio box Raikkonen torna a girare con le ultrasoft ma non si migliora. A cinque minuti dalla conclusione in pista ci sono il finlandese, Verstappen, Rosberg, Kvyat, Massa e Grosjean.

La bandiera a scacchi sventola con un paio di minuti di anticipo, insieme a quella rossa: la Haas di Grosjean finisce infatti contro le barriere alla curva 4.


Test F1 Barcellona, seconda sessione – Risultati, tempi e giri Giorno 3, mattino

1 Kimi Raikkonen Ferrari 1’22″765 41
2 Nico Hulkenberg Force India 1’23″251 49
3 Max Verstappen Toro Rosso 1’23″382 59
4 Nico Rosberg Mercedes 1’24″126 81
5 Felipe Nasr Sauber 1’24″760 37
6 Fernando Alonso McLaren 1’24″870 57
7 Daniil Kvyat Red Bull 1’25″141 62
8 Felipe Massa Williams 1’25″420 46
9 Jolyon Palmer Renault 1’27″182 26
10 Romain Grosjean Haas ’28″110 58
11 Pascal Wehrlein Manor 1’28″476 18

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

1 commento
  1. 1ferrari2

    3 Marzo 2016 at 16:33

    mamma mia però mettete i tempi con il tipo di gomme usate, lo so che se leggo l’articolo si capisce però vi costa tanto fare una tabella dei tempi un pò più dettagliata magari con anche la quantità di giri percorsi con quelle gomme e i tempi per ogni giro. così non si capisce una mazza

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati