Senna ringrazia la Williams

Tra le righe il brasiliano ha fatto capire che già sapeva come sarebbe andata a finire

Senna ringrazia la Williams

Da stamattina Bruno Senna è un senza lavoro. Liquidato senza troppi complimenti dalla Williams per lasciar spazio al tester Valtteri Bottas, per il nipote del grande Ayrton ora inizierà un periodo di caccia al volante per il 2013 che probabilmente porterà solo ad un team di bassa classifica.

“Quando sono stato ingaggiato dalla Williams ho dovuto accettare di lasciare in quasi tutti i venerdì di gara il mio sedile a Valtteri per dargli la possibilità di prepararsi in vista di una possibile promozione per il 2013” – si legge in un comunicato sul suo sito ufficiale – “Malgrado ciò sono riuscito ad essere il più regolare della squadra e ho potuto dimostrare la mia velocità in tutte e venti le corse. Ringrazio Frank Williams per questa chance che mi ha dato di disputare la mia prima stagione intera in F1, mi sento fiero di aver contribuito a trasformare la FW34 in una monoposto competitiva, credo poi di aver portato a casa anche qualche risultato importante, ho spesso concluso nei primi dieci, fatto dei bei sorpassi e segnato il giro più veloce in Belgio. Sicuramente si è trattata di un’esperienza che mi ha preparato bene in vista dei passi successivi nella mia carriera”.

 

Chiara Rainis

 

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

11 commenti
  1. grippato

    28 Novembre 2012 at 19:17

    “Da stamattina Bruno Senna è un senza lavoro”

    Bella Bruno, sei uno di noi!

  2. mikepedo

    28 Novembre 2012 at 19:24

    Mah, io ho la sensazione che Bruno Senna sia un lampante esempio di chi ha il pane ma non i denti (pane=soldi, denti=manico) 😉

  3. massi

    28 Novembre 2012 at 20:58

    non è facile per nessuno lavorare sapendo da mesi che il posto di lavoro sarà perso

    come in f1 così è nella vita di tutti i giorni

    spero di vederlo in f1 anche il prossimo anno, magari in force india, giusto per vedere se starà o meno dietro a bottas

  4. Maria

    28 Novembre 2012 at 22:11

    non sarà veloce come Maldonado ma è stato più costante, non se lo meritava l’appiedamento ma tanto era già deciso che sarebbe stato lui a lasciare il posto a Bottas.

  5. mattia

    29 Novembre 2012 at 12:52

    Infatti! Maldonado ha più peso politico ed economico di lui.

    Così va il mondo oggi e anche la F1.
    Comunque penso che Bottas ci farà divertire, ammesso che possa disporre di una vettura competitiva…
    Mi piacerebbe vedere in F1 anche VALSECCHI e RAZIA!!!
    Speriamo di vedere di nuovo un PILOTA ITALIANO in F1.
    VALSECCHI è un grande talento, merita di avere una possibilità!
    FORZA VALSECCHI!!!
    😉

    • williams

      29 Novembre 2012 at 14:34

      anche a me piacerebbe vedere valsecchi ma la vedo dura senza soldi..purtroppo

    • Franz Iacobelli

      29 Novembre 2012 at 16:50

      te lo dico perchè Bottas ce farà divertì, perchè come pilota è ridicolo!

  6. Franz Iacobelli

    29 Novembre 2012 at 16:54

    Ma che ringrazi a Bru? Te a quelli li dovresti solo mannà tti affan…! Hanno ammazato tuo zio e hanno fatto di tutto per fregare te!
    Li dovrai ringraziare solo quando avrai trovato un altra macchina con cui potrai stare regolarmente davanti a loro, ed èuna cosa che ti auguro con tutto il cuore!

    PS: quando e se arriverà quel momento, ringrazia la Williams in linguacodice: “Grazie” se traduce “Piatevela ‘n der c**o!!”

    • fabry

      29 Novembre 2012 at 20:14

      Grande Franz…grande davvero,ricordo che il principale artefice della morte di suo zio,il più grande pilota di tutti i tempi,è il tanto decantato progettista della RB!!! Il circus non vuole per tantissimi motivi!

  7. Vincenzo

    29 Novembre 2012 at 23:11

    T’avevo detto che quella valigia era più piccola di quella di Bottas, tu non mi hai dato retta.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati