Sainz difende Alonso: “In carriera non ha sbagliato niente, è stato sfortunato”

"L'unica colpa di Nando è quella di essere stato sfortunato" ha dichiarato lo spagnolo della STR

Sainz difende Alonso: “In carriera non ha sbagliato niente, è stato sfortunato”

Che Carlos Sainz sia cresciuto nel mito di Fernando Alonso è cosa nota, così come la felicità che prova adesso a poterci correre contro, magari rubandogli qualche segreto del mestiere. Nella settimana che porta al GP di Ungheria, il giovane spagnolo della Toro Rosso è intervenuto per “difendere” il mentore, amico e più anziano connazionale della McLaren, sostenendo che in carriera Matador ha sbagliato poco o nulla, e se ha vinto “solo” due titoli mondiali è colpa della sfortuna:

“Credo sia impossibile sostenere che un pilota, che ha vinto due mondiali e si è laureato per tre volte vice campione del mondo con la Ferrari, abbia preso decisioni sbagliate in carriera – ha dichiarato Carlos –Semplicemente capita di non trovarsi al posto giusto al momento giusto. Credo che l’unica colpa di Fernando sia stata quella di essere sfortunato”.

Il talento di Alonso, insomma, è al di sopra di ogni sospetto: “Da Alonso puoi aspettarti un giro perfetto, una qualifica perfetta, una partenza e una gara perfette giro dopo giro. Da uno così si può solo imparare”.

Antonino Rendina

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

3 commenti
  1. Dariok

    21 Luglio 2015 at 13:29

    faber quisque fortunae suae est

    • Doesntmatter72

      22 Luglio 2015 at 01:19

      Fidem qui perdit, perdere ultra nihil potest.

  2. 12cilindri

    21 Luglio 2015 at 13:29

    sarà stato sfortunato in corsa,ma nella vita di un pilota non si vive solo di f1 esistono i bei soldoni che ti rendono la vita molto diversa,da un comune mortale,vorrei essere io così sfigato come alonso!!!

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati