Renault, Vasseur: “Il cambio tra Maldonado e Magnussen non ha causato problemi”

"La squadra è totalmente concentrata sulla realizzazione della RS16"

Renault, Vasseur: “Il cambio tra Maldonado e Magnussen non ha causato problemi”

In un’intervista rilasciata alle colonne de “L’Equipe”, Frédéric Vasseur, neo team principal della scuderia Renault, ha espresso una propria opinione sull’addio improvviso di Pastor Maldonado e sulla scelta di puntare su un giovane talentuoso come Kevin Magnussen. L’ex responsabile del team ART ha spiegato che questa modifica al programma iniziare non ha penalizzato i lavori di studio e sviluppo della nuova vettura, tant’è che la squadra non ha minimamente risentito dell’addio del pilota venezuelano. Magnussen infatti può contare su una corporatura simile a quella di Maldonado e quindi non sono stati apportate modifiche al progetto iniziale della RS16.

Vasseur ha inoltre evidenziato come la Scuderia francese stia puntano su una linea verde per quanto riguarda i propri piloti e che questa scelta, ovviamente, sarà ripagata nel giro di un paio di stagioni. Viry Chatillion crede fortemente nel talento di Palmer e Magnussen e spera di poter presto raccogliere i frutti di questa strategia.

Ecco le parole del nuovo Team Principal della Renault: “Non voglio esprimere nessun commento sulla vicenda legata a Pastor Maldonado. Le nostre scelte non hanno minimamente influito sul morale della squadra visto che quest’ultima è stata è talmente concentrata sul completamento della nuova monoposto da quasi non essersi accorta del cambio di pilota. La sostituzione non ha causato problemi dal punto di vista tecnico visto che Kevin ha la stessa statura di Pastor. Se ci fosse stata una differenza di peso magari si, ma non è questo il caso. Abbiamo un gruppo di piloti molto giovani ed io ho sempre spinto in questa direzione. Anche Esteban Ocon ha soli 19 anni. Crediamo molto nei nostri piloti e penso che potremo toglierci tantissime soddisfazioni”.

Roberto Valenti
Twitter: @RobertoVal94

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati