Manor, Rossi: “Emozione immensa correre nel mio Paese”

E Stevens spera di rovinargli la festa

Manor, Rossi: “Emozione immensa correre nel mio Paese”

Sotto il cielo del Texas scenderà in pista con Stevens e l’enfant du pays Rossi. Per la Manor quello che sta per arrivare sarà un weekend denso di impegni mediatici malgrado sul fronte risultati potrà solo aspettarsi, salvo colpi di scena, un nuovo appuntamento con le ultime posizioni.

“Non riesco ad esprimere l’emozione che provo – il commento di Alexander – Per fortuna le tante interviste mi hanno tenuto occupato. Sono davvero orgoglioso di essere il primo statunitense dal 2007 a correre in casa. Spero di riuscire a ricompensare quanti mi hanno sostenuto in questi tredici anni. Le due gare a Singapore e in Giappone sono andate bene, quindi sono davvero ansioso si rimettermi al volante. Il COTA è meraviglioso perché mischia alcune sezioni di altri tracciati ed è ricco di cambi di pendenza”.

“Non vedo l’ora di affrontare il circuito di Austin per la prima volta – il parere di Will – Ho passato qualche giorno in Florida per allenarmi e abituarmi al jet-leg per cui adesso mi sento pronto. L’obiettivo sarà battere il mio compagno di squadra”

Chiara Rainis

Leggi altri articoli in Gran Premi

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati