Luiz Razia proverà la Red Bull?

Il leader della GP2 potrebbe testare la RB8 prima della fine della stagione

Il 23enne pilota della Arden è pupillo di Chris Horner, che gli ha proposto la collaborazione con la scuderia di milton Keynes
Luiz Razia proverà la Red Bull?

Luiz Razia potrebbe effettuare presto un test per la Red Bull. Il pilota brasiliano, in testa al Mondiale GP2, è stato infatti contattato dalla scuderia campione del mondo.

Il 23enne lo scorso anno non brillò nel campionato GP2 quando correva con la Caterham, finendo 12° in classifica e pensando seriamente di smettere. “Ho quasi smesso di gareggiare, ero sfiduciato”, ha spiegato il talento alla tv brasiliana Globo. “Stavo pensando di tornare al college per fare ingegneria”. Un anno dopo ed è leader del campionato GP2 e ora punta a un test della Red Bull. “Christian Horner mi ha chiamato, mi ha fatto sedere e mi ha proposto un contratto molto generoso per quest’anno”, ha rivelato Razia: Horner, team principal della Red Bull, è proprietario e fondatore del team Arden per cui corre, che negli anni ha lanciato piloti del calibro di Heikki Kovalainen e Bruno Senna. “E’ stata un’occasione per poter avere un’esperienza con una squadra di primo livello e di migliorare come professionista all’interno della Red Bull”.

Razia ammette apertamente che il suo prossimo obiettivo è un posto in F1. “E’ l’obiettivo di ogni pilota in GP2”, ha insistito, “e ho il sogno di essere il campione della GP2: è qualcosa che nessun brasiliano ha fatto prima. Essere campione in GP2 può aprire molte porte per me. L’obiettivo è di vincere e poi fare le prove dei Giovani Piloti alla fine dell’anno con una buona squadra”, ha concluso il brasiliano.

Lorena Bianchi

Leggi altri articoli in Mercato

Lascia un commento

8 commenti
  1. frederick

    19 Luglio 2012 at 14:42

    Spero solo per lui che non finisca alla Marussia dato che la collaudava l’anno scorso.

    • njs777

      19 Luglio 2012 at 16:18

      dir la verità era al team lotus (ora caterham)…

  2. biosmall

    19 Luglio 2012 at 16:35

    tororosso in arrivo?

  3. darkup

    19 Luglio 2012 at 17:03

    E naturalmente Valsecchi che era leader fino a ieri e altrettanto veterano non lo caca nessuno… mah… 🙁

    • raug

      19 Luglio 2012 at 20:30

      Infatti, secondo me ormai in Formula 1 si hanno pregiudizi con i piloti italiani. Anche Filippi l’hanno scorso ha fatto un fine campionato a dir poco strepitoso, e non ha avuto uno straccio di proposta e ce lo ritroviamo a commentare (!) la Indycar con Vanzini…

    • mario

      23 Luglio 2012 at 19:51

      Mi spiace dirlo ma Valsecchi sta ripetendo in fotocopia le stagioni precedenti.Ottimo inizio e poi crollo.E’ da Monaco che non azzecca piu una gara,non diamo la colpa al team perche’ Nasr(debuttante)e’ spesso davanti a Davide.Sabato poi ha corso davvero male.Contratto nel primo giro si e’ fatto passare da Nasr e se l’e’ trovato davanti nel pit stop generale per il cambio di gomme.Se fosse stato davanti al brasiliano non avrebbe dovuto aspettare la fine del pit stop di Nasr.La fortuna ieri ha voluto che Razia sbagliasse banalmente al tornante.Ed il distacco e’ ancora rimediabile.Ma Davide sta dimostrando molti limiti soprattutto a livello caratteriale.

  4. Maria

    19 Luglio 2012 at 19:37

    insomma, hanno finalmente trovato il nuovo Vettel? 😉

  5. mario

    23 Luglio 2012 at 19:54

    Storicamente un pilota che vince il titolo al quarto anno di GP2 non viene preso in considerazione dai team di F1 a meno che non abbia un gran budget.A mio parere gli unici piloti che a breve possono aspirare ad un posto in F1 sono Gutierrez e tra un paio d’anno Calado..un pilota che al primo anno di GP2 si sta difendendo alla grande.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati