Lotus Renault GP Team: Group Lotus sponsor e azionista dell’ex team Renault in F1

Lotus Renault GP Team: Group Lotus sponsor e azionista dell’ex team Renault in F1

La Lotus è tornata ufficialmente in Formula 1 diventando sponsor e azionista del team Renault che d’ora in poi assumerà la denominazione di Lotus Renault GP Team.

La Renault ha scelto di rivedere la sua strategia nella categoria regina e resterà quindi come fornitore di motori vendendo le sue quote a Genii Capital.

A sua volta la compagnia di investimenti ha ceduto delle quote al Gruppo Lotus e cio’ ha portato ad una nuova denominazione e nuovi colori per il team. La nuova livrea riprende i mitici colori nero e oro.

Il Gruppo Lotus sarà lo sponsor principale del team fino alla fine della stagione 2017 di F1 e Renault si è impegnata a fornire al team i motori per molti anni.

Gerard Lopez, presidente del Renault F1 Team, ha dichiarato: “Siamo felici di poter ora annunciare la notizia che correremo come Lotus Renault GP nel 2011. E’ estremamente eccitante iniziare una nuova era per il team in collaborazione con Group Lotus, e continueremo a beneficiare di una solida relazione con Renault nelle prossime stagioni. E’ un tributo all’eccellente lavoro svolto quest’anno dal team di Enstone che è stato in grado di attrarre un nuovo sponsor principale e un nuovo investitore e godere quindi di un grande futuro”.

L’annuncio dei piani della Lotus per il 2011 è arrivato nonostante Tony Fernandes continui a ribadire l’idea di far correre la sua squadra come Team Lotus l’anno prossimo con motori Renault e una livrea con gli stessi colori.

Dany Bahar, CEO di Group Lotus, ha aggiunto: “Non riesco a pensare ad una piattaforma migliore del motorsport e della F1 per un brand di automotive, si tratta davvero della categoria regina a ruote scoperte. Siamo coscienti ci sia un’accesa controversia attorno al nostro brand in F1 e sono felice di chiarire la nostra posizione una volta per tutte: siamo noi la Lotus e siamo tornati”.

Lotus Renault GP Team: Group Lotus sponsor e azionista dell’ex team Renault in F1
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Mercato

Lascia un commento

35 commenti
  1. LucaR

    8 dicembre 2010 at 18:23

    @giovanni

    appunto questa è la Lotus Cars che non ha mai corso nemmeno un gp in f1!!! Con il “Team Lotus” non c’entra nulla!

  2. LucaR

    8 dicembre 2010 at 18:26

    Sono cqm curioso d vedere come andrà a finire…spero solo cheprima dell’inizio del prossimo mondiale sia tutto risolto!

  3. Massimo

    8 dicembre 2010 at 18:43

    ma chissenefrega!!!!!!! spero solo che ferrari faccia una super-car!! yyyyyyaauuuhhh!!!!!! 😉

  4. visce5schumythebest

    9 dicembre 2010 at 01:22

    Il “Team Lotus” di Fernandes (ke successivamente cambierà nome ad esempio 1Malaysia o Proton) non ha nulla di legato con la Lotus di Colin Chapman ma è un team creato caso.

    Mentre “Lotus Renault GP team” èl’ex team Renault con sede a Enstone ma la proprietà è cambiata (come ad esempio Stewart GP-Jaguar-RedBull; Midland-Spiker; Minardi-ToroRosso; Bar-Honda-Brawn-Mercedes): il nuovo proprietario è il Lotus Group e cioè la VERA Lotus: quella fondata da CHAPMAN.
    Quindi in poche parole sono gli ex-Renault MA LA PROPRIETA’ E’ LA VERA E PROPRIA LOTUS QUELLA FONDATA DA COLIN CHAPMAN che ha sede a Norwich, UK.

    Mentre di Fernadez è niente ed è costretto di cambiare nome.

  5. Ingenuo

    9 dicembre 2010 at 09:43

    No se continuerà a chimarsi “Lotus F1 Racing”
    poi la livrea che cavolo centra il nero oro con la Lotus? Era verde oro proprio come quella di Fernandez. A parte che in quegli anni tutti i team inglesi erano di colore verde sopratutto negli anni 50 come Cooper HWM Connaught ERA ecc ecc.
    E poi 4 Lotus ma perché? d’accordo è bello che abbiano recuperato il marchio Lotus ma a discapito del marchio Renault? Non mi piace.
    Poco ci mancano che tutti si fanno un secondo team? Ferrari che ripescherà Alfa Romeo o la consociata Maserati?
    E ripescare i marchi Tyrrell e Brabham nessuno ci ha pensato? Volendo può John Surtees (se è rincretinito forte) può tornare con il suo marchio forse gli va meglio rispetto agli anni 70… o Hesketh e Shadow… ATS? (quella gialla nera tedesca dove aveva iniziato un certo G.B.)

    Forza visto che ci vanno tutti in F1 ripeschiamo un marchio qualsiasi ed andiamoci anche noi…

  6. LucaR

    9 dicembre 2010 at 12:38

    @visce5schumythebest

    veramente il “Team Lotus” lo ha fondato PROPRIO Chapman…per tenere diviso il team di f1 dalla casa madre.

    Connetti il cervello prima di aprire bocca!

  7. LucaR

    9 dicembre 2010 at 13:11

    PS
    E poi cosa c’entra Proton con Fernandes??? Apri la bocca a caso!

  8. pierpiero

    9 dicembre 2010 at 16:40

    E’ inutile che alcuni qui facciano i saccenti. La questione è già ben complicata dal punto di vista legale…dal punto di vista della legittimità storica poi che ve ne pare della mascalzonata di riesumare un marchio glorioso e farne carne da macello a puri fini pubblicitari? Io sono avvilito.

  9. r.strauss

    9 dicembre 2010 at 16:55

    in teoria la vera Lotus sarebbe quella fondata da Chapman e attualmente ex Remault, mentre qualla di Fernandes ha solamente riesumato il nome.
    tutto sta a vedere legalmente parlando chi ha registrato il marchio e se si può usare ad esempio un marchio ‘LOTUS RENAULT GP’ quando ne essite un’altro ‘TEAM LOTUS’ … la somiglianza è troppa e si rishcia il plagio.
    Quindi la cosa finirà in tribunale …
    e il vecchiaccio gongola, perchè sta cosa farà parlare di F1 e aumenterà l’interesse per il prossimo inizio di campionato.

  10. LucaR

    9 dicembre 2010 at 17:08

    Il problema è che la lotus cars fondata da chapman non ha mai corso!
    @Pierpiero
    il Team Lotus non è un semplice nome ma IL NOME DELLA SQUADRA LOTUS che fu. Così come della Lotus Cars rimane ben poco oltre alla sede.
    Tutto qui…

    cqm sono d’accordo che si deve trovare una soluzione il prima possibile.

  11. LucaR

    9 dicembre 2010 at 18:52

    @pierpiero

    PS alludi forse a me come saccente? spero proprio di no! Ho solo corretto alcune cretinate!…

  12. visce5schumythebest

    9 dicembre 2010 at 21:44

    Straus è la stessa cosa ke dico io.

    Cmq la cosa è molto complicata e sta facendo confondere molti appassionati.

  13. LucaR

    10 dicembre 2010 at 11:01

    forse sei tu ad essrere confuso!

  14. omar 77

    12 dicembre 2010 at 10:04

    la lotus car è una cosa il team lotus è un altra..il team lotus fallito nel 1994 era stato acquistato da david hunt che ha mantenuto il marchio fino ad oggi..LA LOTUS CARS era stata acquistata prima dalla general motors poi dalla proton attuale propietaria nel 96…Due cose separate…Fernandez ha corso con la lotus tarocca ma ora ha acquistato il vero marchio del team peccato che la nazionalità sia malese e non inglese..La sede è a Hingham nel Norfolk non so se era la sede del team lotus di Chapman

    La lotus car ha acqusitato il 25% delle azioni della renault f1 ma come tittle sponsor il telaio rimane renault e la sede ad enstone…

    il vero amrchio lo fa fernandez ma il vero team lotus di Chapman non esiste più

  15. LucaR

    13 dicembre 2010 at 13:09

    @omar77

    Oh! finalmente uno che sa come sono andate le cose!!!
    Secondo me bisogna aspettare il tribunale anche se temo che i soldi Proton possano avere un peso.

    In linea a di principio però se la Lotus Cars potesse costruire monoposto di F1 (o prototipi in generale), Fernnandes potrebbe mettersi a fare delle super-car come la Mclaren! Assurdo!

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

News F1

Group Lotus ancora impegnato in F1

Con un comunicato il costruttore ha chiarito i suoi rapporti con il team di Enstone
Group Lotus ha ribadito che resterà impegnato in Formula 1 almeno fino al 2017 nonostante un recente cambiamento nell’accordo di