La Ferrari non si appellerà alla decisione dei commissari

La Ferrari non si appellerà alla decisione dei commissari

La Ferrari non si appellerà contro la decisione dei commissari che hanno considerato illegale la scelta del team di Maranello di imporre un ordine di scuderia a Felipe Massa per permettere a Fernando Alonso di vincere il Gran Premio di Germania di Formula 1.

I commissari hanno comminato alla Ferrari una multa di 100.000 dollari e il team di Maranello dovrà rispondere della sua condotta al Consiglio Mondiale del Motor Sport.

“Nell’interesse dello sport, abbiamo deciso di non seguire la procedura di appello contro la decisione, confidiamo nel Consiglio Mondiale, che speriamo valuti i fatti generali correttamente” ha dichiarato Stefano Domenicali.

Per tutto il paddock, comunque, ora Massa è definitivamente il numero 2 di Alonso. Il brasiliano ha comunque dichiarato che a suo parere l’aver seguito gli ordini del team non danneggerà la sua reputazione. “Di sicuro no. Sono molto professionale e l’ho dimostrato durante tutta la mia carriera. Anche voi giornalisti siete professionali, lavorate per una compagnia. So che state facendo quello che dovete fare, oggi ho dimostrato di essere professionale. Questo è quanto” ha aggiunto Massa.

Leggi altri articoli in Gran Premi

Lascia un commento

15 commenti
  1. F1fan

    26 Luglio 2010 at 13:26

    si, si è vista la tua professionalità, ti hanno pure chiamato per cedere la tua posizione, se eri professionale non facevi danneggiare la tua squadra…

    è dire che te lo avranno detto 100 volte durante la firma del contratto che dovevi fare da secondo qst’anno…

  2. naranchio

    26 Luglio 2010 at 13:31

    “Nell’interesse dello sport, abbiamo deciso di non seguire la procedura di appello………. Domenicali ma stai scherzando??? NELL’INTERESSE DELLO SPORT??????????? NON SAI NEANCHE COSA SIA LA SPORTIVITA’ E RISCHI DI FAR PERDERE PUNTI IMPORTANTI PER LE TUE CAZZATE!!! VIA DOMENICALI DALLA FERRARI

  3. simo

    26 Luglio 2010 at 14:01

    ma stai zitto chi cazzo sei tu per criticare domenicali?

  4. Manu

    26 Luglio 2010 at 14:09

    io condivido quanto detto da Domenicali (non che mi piaccia), è ora di finirla con le polemiche e continuare a cercare risultati utili

  5. LF1

    26 Luglio 2010 at 14:14

    La prima cosa che la Ferrari deve fare é quella di mandare a casa chi non é capace di gestire in modo professionale le varie fasi della gara. Non ci si può permettere di commettere ingenuità che rendono passibile la squadra di penalizzazioni che annullerebbero l’enorme lavoro svolto da progettisti,tecnici e da tutto il team che ha consentito di colmare il ritardo nei confronti dei principali rivali.
    Conosciamo benissimo “l’imparzialità” di chi é chiamato a prendere le decisioni relative ad eventuali penalizzazioni …..

  6. Riccio

    26 Luglio 2010 at 14:48

    E’ ora di cambiare le regole… trovo assurdo che una squadra che investe centinaia di milioni di euro a stagione non debba avere la possibilità di poter fare la scelta migliore nel proprio interesse…. Se la squadra che paga stipendi iperbolici ai propri piloti, decide che sia meglio piazzar davanti un pilota piuttosto che un altro, lo deve poter fare….evitiamo di fare le solite ipocrisie, se invece di ordine radio fosse bastato un gesto dal muretto? O Massa si spostava di sua iniziativa? Che cambiava?
    Si certo si poteva fare in maniera più “sgamata”, ma non dovrebbe esserci l’esigenza a mio avviso…

  7. Raffaele

    26 Luglio 2010 at 14:54

    naranchio, mi piacerebbe conoscere la tua idea di sportività.
    Personalmente sono orgoglioso di questa Ferrari che si rifiuta di prendere in giro gli appassionati, anche al costo di scatenare l’ira degli spettatori bramosi esclusivamente di show e ipnotizzati dai media e mentalità anglosassoni.
    Però per essere orgoglioso di questa squadra (e costruttore) in modo definitivo quello che deve fare è andare via da questo schifo di pseudo-F1.

  8. Dekracap

    26 Luglio 2010 at 17:10

    Lo sport dell’auto in verità contemplerebbe ciò che hanno fatto, in tutte le categorie, solo la F1 dal 2003 fà eccezione, mah..
    Qeusto non vuol dire che la regola non và applicata, capitemi bene, solo che almeno lasciamo che decidano i commissari senza questi patetici moralismi.
    In F1 si corre davanti a 60.000 persone ed è scandaloso farlo, nel DTM sò oltre 100.000 spettatori a gara e ci sono ordini di scuderia tutte le sante domenicche, lo sapete si?
    Allora li è morale e sportivo e qui no? solo perchè qui c’è una regola recente che cancella 53 anni di sport? Penso di no, noi polli a farlo in modo evidente, ma credo sopratutto che il pollo sia stato Massa, gli bastava aspettare il doppiaggio delle Williams o farlo passare quando era stato affiancato e mezzo superato con merito, invece da tirare la staccata al compagno, che sapeva benissimo di dover far passare cmq, coem lo sanno piloti di altre squadre, se lo capiamo tutti che c’è un ordina camuffato allora sò furbi, se la cosa gli viene piu palese, urliamo vergogna??? Qeuste sono quisquille legali dovuti ad una regola stupida che tutti aggirano e che verrà valutata nelle sedi opportuna, i falsi moralismi di parte lasciateli a casa, soprattutto tifosi McLaren…

  9. luca

    26 Luglio 2010 at 20:02

    se esiste una squadra bisogna aiutarci come squadr

    a se no non si puo considerare squadra.

  10. luca

    26 Luglio 2010 at 20:03

    c’e’ da abolire questa regola di merda

  11. giuseppe

    27 Luglio 2010 at 09:09

    Io sono d’accordo con tutto quello che è stato fatto da Ferrari e i 100.000 euro li detrarrei dallo stipendio di Massa, come diceva un nostro amico sopra, lui lo sà perfettamente di essere il secondo, queste dimostrazioni non servono a nessuno. La ferrari ha fatto una gara superlativa e ne avevamo bisogno tutti, lui ha fatto del male a tutta la squadra solo per far vedere al mondo che avrebbe potuto vincere!!

  12. giuseppe

    27 Luglio 2010 at 09:10

    Aggiungo che per me tutte le altre squadre che criticano ferrari sono solamente dei para… (non fulmini)

  13. Michele

    27 Luglio 2010 at 09:14

    Mi chiedo come mai non sia stata presa una decisione simile quando in Red Bull fu chiesto a Webber di limitare il motore per farlo superare da Vettel che poi lo ha colpito, in quella occasione non ci sono state tutte quelle riprese che sono state fatte invece alla Ferrari e nemmeno nel caso del doppio sorpasso tra Button e Hamilton (costantemente graziato dai comissari). Mi sembra evidente che ci siano due metri e due misure.

  14. controaltare

    27 Luglio 2010 at 12:58

    La cosa che lascia perplessi è perchè la ferrari nel giorno in cui per la prima volta è superiore agli altri decide di sporcarsi le mani violando palesemente il regolamento?

  15. Luca

    27 Luglio 2010 at 17:08

    Cqm se fossi sato massa avrei tirato dritto…la storia insegna che inizia a fare il numero due, non riesce più a consacrarsi campione!

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati