I trionfi di Fernando Alonso in condizioni estreme

Non solo la 24 Ore di Daytona, la pioggia ha 'condito' anche alcuni successi dello spagnolo in Formula Uno

I trionfi di Fernando Alonso in condizioni estreme

La vittoria colta nella 24 Ore di Daytona da parte di Fernando Alonso, condivisa con l’equipaggio della Cadillac #10 del Team Wayne Taylor, è una delle tante che ha visto lo spagnolo protagonista di prestazioni maiuscole in condizioni di pista alquanto difficili.

La prima delle quali risale al Gran Premio d’Europa di Formula Uno corso nel 2007 al Nurburgring. Una gara non adatta certamente ai deboli di cuore dove lo spagnolo – all’epoca in McLaren – riesce ad avere la meglio sulla Ferrari di Felipe Massa nei giri finali, con i due che vengono a contatto alla curva Ford, conquistando così la vittoria. Memorabile il siparietto nella saletta retropodio dove Fernando e Felipe, che qualche anno dopo sarebbe diventati compagni di squadra in Ferrari, non se le mandano a dire in perfetto italiano.

Qualche anno dopo Alonso coglie un’altra affermazione di forza nella prima edizione del GP della Corea, disputato sul tracciato di Yeongam il 24 ottobre 2010. In una corsa dai continui colpi di scena e in cui le Red Bull di Mark Webber e Sebastian Vettel sono costrette al ritiro, lo spagnolo vince al volante della sua Ferrari F10 consolidando così la leadership iridata. Sembrava una vittoria fondamentale per il Mondiale di Alonso e della Ferrari, che invece naufragarono qualche mese settimana dopo nella notte di Abu Dhabi

Anche nel 2012, con un mezzo nel complesso inferiore alla concorrenza, Alonso si gioca il titolo con la Red Bull di Sebastian Vettel fino all’ultima gara. In una stagione, che regala l’ennesima batosta iridata allo spagnolo e ai sostenitori della Rossa, il due volte campione del mondo conquista tre gare tra le quali figura il trionfo di Sepang.

In una corsa condizionata dai capricci del meteo malese, Alonso è bravo (e un po’ fortunato) a cogliere la prima vittoria di quel campionato. A decretare le sorti di quel GP è l’errore (di inesperienza) commesso da Sergio Perez che, nel tentativo di andare a prendere Alonso, ingolosito dalla prima posizione, va lungo e si deve accontentare della seconda posizione finale. Qualche mese dopo la vittoria malese, lo spagnolo fornirà a Silverstone un’altra grande prestazione sul bagnato, che permetterà alla Ferrari di tornare in pole position dopo due anni.

I trionfi di Fernando Alonso in condizioni estreme
5 (100%) 5 votes
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

1 commento
  1. frency

    28 gennaio 2019 at 18:14

    non ci sono parole, solo! E’ un GRANDE.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

News F1

F1 | Alonso: “Ho avuto paura”

Un guasto ai freni costringe lo spagnolo al ritiro dalla 24 ore di Daytona
Il pilota spagnolo ha ammesso di avere avuto paura quando c’è stato il guasto ai freni della sua Ligier LMP2, durante