I campioni di F1 incoronano Alonso

Lo spagnolo della Ferrari elogiato dai piloti del passato

La precisione di guida e la concentrazione estrema rendono l'asturiano un pilota paragonabile a Lauda, a Prost e ai grandi strateghi del passato
I campioni di F1 incoronano Alonso

Una sfilza di campioni del mondo hanno ineggiato a Fernando Alonso come grande favorito per il Mondiale 2012, segno che il bicampione spagnolo è ormai diventato uno dei maggiori assi della F1.

La Gazzetta dello Sport tramite il suo corrispondente Pino Allievi ha chiesto il parere ad alcuni campioni del passato come Niki Lauda, ​​Alain Prost, Jackie Stewart, Damon Hill e Jacques Villeneuve. “Mi ricorda di me stesso, e un pochino Prost”, ha detto Lauda. “Eravamo piloti calcolatori, e Fernando ha anche una visione della gara che nessun altro può eguagliare”. Un altro campione del mondo, il tre volte iridato Stewart, è d’accordo. “Sono divertito con tutti i sondaggi su chi sia il migliore attualmente in Formula Uno, e mi stupisco quando vedo non c’è dubbio. Non lo dico io: Alonso è il numero uno, è su un altro pianeta rispetto agli altri”, ha detto lo scozzese.

Se Lauda paragona Alonso a se stesso e a Prost, che ne pensa il quattro volte campione del mondo? “Fernando riesce sempre a essere lucido, e sa come ottenere risultati anche senza la vettura migliore”. Un complimento questo che è stato ripetuto da Jacques Villeneuve, che ha corso alla Renault con Alonso per un certo tempo: il canadese ha notato che il quasi 31enne è “l’unico che non fa errori. Sì, ovviamente è il grande favorito per il titolo”. Mentre Damon Hill, storico rivale di Michael Schumacher e iridato nel 1996, spiega che se la Ferrari è in alto è merito anche (e soprattutto) del pilota di Oviedo. “Ammiro il lavoro svolto dalla Ferrari quest’anno, ma se la squadra ora è così competitiva è anche merito dello spagnolo”, ha spiegato il figlio di Graham Hill. C’è da notare come Alonso sia il valore aggiunto della Rossa, ma al tempo stesso occorre dire che tutto il Cavallino si è messo a disposizione dello spagnolo. E se la macchina progredisce, è merito del pilota così come di tecnici e ingegneri.

Lorena Bianchi

Leggi altri articoli in Gran Premi

Lascia un commento

67 commenti

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati