GP Malesia: vince Hamilton, doppietta Mercedes. Alonso quarto

Dominio dell'inglese, poi Rosberg e Vettel

GP Malesia: vince Hamilton, doppietta Mercedes. Alonso quarto

Lewis Hamilton ha vinto dominando il GP Malesia di Formula 1. Doppietta per la Mercedes con Nico Rosberg secondo davanti al campione del mondo Sebastian Vettel (Red Bull). Quarto Fernando Alonso con la Ferrari davanti alla Force India di Nico Hulkenberg. Jenson Button è sesto con la McLaren davanti alle Williams di Felipe Massa e Valtteri Bottas. A punti anche Kevin Magnussen (McLaren) e Daniil Kvyat (Toro Rosso). Solo 12mo Kimi Raikkonen, gara rovinata per lui da un tamponamento di Magnussen al primo giro. Ritiro anche per Daniel Ricciardo dopo una gara piena di problemi.

Cronaca
Tutti si sono schierati con gomme option. Al via Hamilton, scattato dalla pole, ha mantenuto il comando davanti a Rosberg, autore di un ottimo avvio, e Ricciardo che ha superato con una grande partenza Vettel. Alonso si è ritrovato quinto alle spalle del campione del mondo e davanti a Raikkonen e Hulkenberg.

Il tedesco della Force India ha subito superato il finlandese e poco dopo anche Alonso, salendo in quinta posizione. Raikkonen è stato toccato da Magnussen, accusando la foratura della posteriore destra. Il finlandese è stato costretto a percorrere un intero giro a velocità ridotta e rientrato finalmente ai box per la sosta si è ritrovato ovviamente ultimo. Intanto rientravano ai box anche Bianchi e Vergne per un contatto nelle prime fasi.

La top 10 al secondo giro vedeva Hamilton, Rosberg, Ricciardo, Vettel, Alonso, Hulkenberg, Magnussen, Button, Massa, Bottas.

Al quarto giro Massa ha superato Magnussen ma il danese si è ripreso la posizione mentre Vettel superava Ricciardo in terza posizione. All’ottavo giro Maldonado si è ritirato per problemi tecnici mentre Magnussen rientrava per la prima sosta per sostituire l’ala anteriore danneggiata nel contatto con Raikkonen e montare gomme medium. Al passaggio successivo Magnussen è stato penalizzato con uno stop and go di 5 secondi per la collisione con Raikkonen. Al 12mo giro è toccato ad Alonso rientrare per la sosta (gomme medium) e al rientro in pista lo spagnolo ha subito superato Grosjean. Al 13mo giro è rientrato Ricciardo per montare un nuovo set di gomme medium. Al rientro in pista ha subito l’attacco di Alonso ma con tenacia si è ripreso la settima posizione dopo un duello ruota a ruota con lo spagnolo.

Al 14mo giro sosta anche per Vettel e Button. Il campione del mondo è tornato in pista in quinta posizione e ha subito attaccato Bottas superandolo. Stessa manovra eseguita poco dopo da Ricciardo e Alonso sul finlandese.

Al 15mo giro è toccato a Rosberg completare la sosta e poco dopo anche a Hamilton, entrambi hanno montato gomme medium. In poche curve Hamilton ha ripreso e superato Hulkenberg che ha atteso troppo per cambiare gomme. La top 10 dopo la prima tornata di pitstop: Hamilton, Rosberg, Vettel, Ricciardo, Alonso, Hulkenberg, Button, Massa, Kvyat e Bottas.

Al 18mo giro il vantaggio di Hamilton su Rosberg era già di 9 secondi mentre Vergne si ritirava per problemi tecnici. Al 26mo giro Magnussen ha scontato la penalità di 5 secondi (stop and go) e contestualmente ha completato la sua seconda sosta dando il via al secondo round di pitstop. Al 28mo giro Alonso è rientrato ai box al 28mo giro montando gomme dure e tornando in pista in sesta posizione. Stessa strategia per Ricciardo al giro successivo, rientrato in quinta posizione. Gomme medium invece per Vettel al 32mo giro, così come le due Mercedes al 33mo e 34mo giro.

Dopo la seconda sosta Hamilton ha mantenuto saldamente il comando davanti a Hulkenberg, Rosberg e Vettel. Dopo la sosta del pilota della Force India, Rosberg è tornato secondo con Vettel che ha recuperato terreno su di lui.

Al 35mo e 39mo giro ritiro in successione per Sutil e Gutierrez. Weekend da dimentricare per la Sauber. Al 40mo giro è iniziata la terza tornata di pitstop con Button che ha montato gomme dure rientrando in nona posizione.

Al 41mo giro gomme medium per Ricciardo, terza sosta per lui. Ricciardo è rimasto fermo in pitlane, i meccanici sono corsi a riprenderlo per spingerlo fino al garage. Infatti non era stata fissata bene l’anteriore sinistra. L’australiano è ripartito dopo aver perso un giro (è stato doppiato anche da Alonso che era alle sue spalle prima della sosta).

Al 43mo giro Alonso ha completato la sua seconda sosta motnando gomme medium e rientrando in pista in quinta posizione alle spalle di Hulkenberg. Al 44mo giro Ricciardo ha accusato il cedimento dell’ala anteriore ed è stato costretto a rientrare ancora ai box per sostituirla e montare gomme hard.
Poco dopo è stato punito con uno stop and go di 10 secondi per Unsafe Release.

Al 50mo giro terza sosta per Vettel, gomme dure. Poco dopo sosta e gomme dure anche per le due Mercedes mentre Ricciardo era costretto al ritiro da un problema tecnico. Hamilton ha mantenuto il comando della gara senza problemi davanti al suo compagno di squadra mentre Alonso al 53mo giro ha superato Hulkenberg salendo in quarta posizione. In Williams è arrivato l’ordine a Massa di lasciare la posizione a Bottas ma il brasiliano non ha obbedito difendendo la sua settima posizione alle spalle di Button.

Hamilton è quindi andato a vincere con ampio distacco su Rosberg e Vettel. Quarto Alonso davanti ad Hulkenberg. Button è sesto davanti a Massa e Bottas. Magnussen e Kvyat chiudono la top 10.

F1 GP Malesia – Ordine di arrivo e risultati

Pos. Naz. Pilota Team Distacco
1. GBR L.Hamilton Mercedes Mercedes 1:40:25.974
2. GER N.Rosberg Mercedes Mercedes +17.313
3. GER S.Vettel Red Bull Renault +24.534
4. SPA F.Alonso Ferrari Ferrari +35.992
5. GER N.Hulkenberg Force India Mercedes +47.199
6. GBR J.Button McLaren Mercedes +83.691
7. BRA F.Massa Williams Mercedes +85.076
8. FIN V.Bottas Williams Mercedes +85.537
9. DEN K.Magnussen McLaren Mercedes +1 giro
10. RUS D.Kvyat Toro Rosso Renault +1 giro
11. FRA R.Grosjean Lotus Renault +1 giro
12. FIN K.Raikkonen Ferrari Ferrari +1 giro
13. JAP K.Kobayashi Caterham Renault +1 giro
14. SWE M.Ericsson Caterham Renault +2 Giri
15. GBR M.Chilton Marussia Ferrari +2 Giri
-. AUS D.Ricciardo Red Bull Renault Ritirato
-. MEX E.Gutierrez Sauber Ferrari Ritirato
-. GER A.Sutil Sauber Ferrari Ritirato
-. FRA J.Vergne Toro Rosso Renault Ritirato
-. FRA J. Bianchi Marussia Ferrari Ritirato
-. VEN P.Maldonado Lotus Renault Ritirato
-. MEX S.Perez Force India Mercedes Ritirato

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

71 commenti
  1. Arcangel_06

    30 Marzo 2014 at 11:58

    Bravi i due piloti mercedes e i meccanici,complimenti,han fatto cosa hanno voluto, nessuno li ha disturbati.

  2. Slauzy

    30 Marzo 2014 at 12:00

    “Massa, Bottas in faster than you!” – “Fxck!!!”

    • Arcangel_06

      30 Marzo 2014 at 12:09

      Rimane un secondo pilota haha

    • Max Bassanet

      30 Marzo 2014 at 12:50

      quando era successo con alonso i ridicoli subito a lamentarsi, è successo con bottas nada hahahahahhaah

    • THEPatacca

      30 Marzo 2014 at 13:01

      é riuscito a superarlo? no, fine del discorso.
      Se sei più veloce lo passi, non se ne può più di ste buffonate via radio, se non ce la fai a passarlo stai dietro e non rompi.

      • AndreBCF1997

        30 Marzo 2014 at 13:09

        Purtroppo c’è gente che non lo capisce e preferisce provocare con i commenti che vediamo.

  3. seldon

    30 Marzo 2014 at 12:01

    1)sembra che finalmente Hamilton abbia la macchina che merita
    2)la Ferrari è terza conclamata ma con margine per cambiare le carte in tavola
    3)è stato ufficializzato anche dalla williams in gara che Massa è il secondo pilota pure da loro
    4)ci siamo annoiati anche oggi

  4. Emanuele

    30 Marzo 2014 at 12:03

    Trionfo mercedes ma red bull e ferrari stanno arrivando.
    Sfortunatissimi ricciardo e kimi.
    Hulck come al solito con i top driver e merita proprio un top team.
    Mclaren e williams un pò sottotono e lotus con grosjean in leggera ripresa, cmq gara più emozionante rispetto all’ ultima

    • Alessandro87

      30 Marzo 2014 at 13:23

      insomma “ripresa”… Han portato a casa esattamente lo stesso distacco che han preso in australia +24s la prima RedBull (poi penalizzata) e +35s Alonso.
      La Mercedes avrà ancora per qualche gara un vantaggio, poi arriverà il colpo di genio di Newey e le cose cambieranno, spero in un colpo di genio anche della Ferrari e vedere un po’ di battaglia per la vittoria. Da tifoso di Hamilton sono contento che finalmente sia su un mezzo dominante, ma vorrei gare un po’ meno pallose…

    • Federico Barone

      30 Marzo 2014 at 15:14

      Per curiosità (è noto che io le gare non le seguo): ma davvero anche la Ferrari “sta arrivando”? Se permetti, vista l’esperienza da appassionato con la gestione italiana, ho dei dubbi che ciò possa accadere…

      Ci sono stati davvero dei segnali positivi? Quali? A me sembra che 36 secondi siano sempre un’enormità e ho letto che le 2 Mercedes passeggiano…

      • Emanuele

        30 Marzo 2014 at 21:02

        Diciamo che volevo vedere il bicchiere mezzo pieno.
        Se in australia la ferrari era a lottare con mclaren, force india, williams queste sembra essersele messe dietro e se dalla mercedes prendeva oltre 1 sec al giro qui prendeva 6 decimi, certo la strada è lunga ed in salita e dipenderà dagli sviluppi durante l’anno.
        Per quanto riguarda la red bull non ho dubbi sul fatto che raggiungerà le prestazioni mercedes, non so se sarà abbastanza presto per giocarsi il mondiale o se sarà troppo tardi ma loro arrivano, sappiamo come sviluppano l’auto durante l’anno.
        Certo è vero che mercedes oggi aveva qualcosa nel taschino e non l’abbiamo vista tirare, ma le cose in f1 cambiano molto velocemente.

  5. Kimi_FS

    30 Marzo 2014 at 12:03

    Valtteri is faster than you ahahahahahah

    • THEPatacca

      30 Marzo 2014 at 13:02

      Massa oggi ha (finalmente) dimostrato di essere un pilota, non un burattino.

  6. Arcangel_06

    30 Marzo 2014 at 12:08

    Secondo me la ferrari con gli ultimi giri di Alonso ha dimostrato di avere le prestazioni,ma dubito che possa sfruttarle forse per il consumo di carburante eccessivo per ottenerle.
    Raikkonen sfortuntato,anche Ricciardo avrei voluto vederlo al traguardo,gran pilota,spero non sia stato usato solo dagli uomini delle lattine,per togliere il famoso sensore che da problemi solo a loro

    • Emanuele

      30 Marzo 2014 at 12:15

      La red bull monta il sensore proprio vicino all’ hers e sembra che i campi magnetici lo mandano in palla, per questo hanno più problemi degli altri….

  7. proctolyn

    30 Marzo 2014 at 12:10

    Spiegatemi come Kobayashi si ritrova con una fott*ta Catheram…
    13°, lottando mentre veniva passata e oltre 40 secondi dal 14° e compagno di squadra.

  8. atta387

    30 Marzo 2014 at 12:13

    COMPLIMENTI ALLA FERRARI ANCHE QUEST’ANNO SONO RIUSCITI A FARE UN PARACARRO E UNA VERGOGNA E PER FORTUNA CHE CON RICCIARDO AI BOX ANNO PASTICCIATO SENO……. GRAZIE DOMENICALI FORDR AVETE SBAGLIATO GARE DOVEVATE PARTECIPARE ALLE COMPETIZIONI PER CAMION FORSE LI FORSE! POTEVATE FARE BELLA FIGURA E UNA VERGOGNA IMPARATE DALLA RED BUL ERANO MORTI E SONO GIA’ GAVANTI A VOI VERGOGNA.

    • Emanuele

      30 Marzo 2014 at 12:18

      Perchè urli?
      E poi anno pasticciato senza h?
      La ferrari invece mi sembra messa bene è ai livelli red bull è la mercedes che è su un altro pianeta per ora…

    • Arcangel_06

      30 Marzo 2014 at 12:18

      Quest’anno la Red Bull rosika alla grande anche loro,è meglio che stanno attenti altro che superiore alla ferrari,finchè non trovano il modo di …… ahahahh,sarà difficile che passano la mercedes

      • easyman

        30 Marzo 2014 at 12:32

        Ma che droghe prendi? Per voi buffoni erano gia morti e dove sono adesso? Davanti alla Ferrari che combatte con la force india. Il principino delle asturie che fa la differenza (secondo voi) non fara meglio di quello che ha fatto oggi. Ma quanto ti rode?

      • Arcangel_06

        30 Marzo 2014 at 13:35

        ne parliamo quando scenderette dal piedistallo e fate come gli altri,per ora ho visto una sola redbull per gran premio arrivare alt raguardo rosika pure

    • reaper

      30 Marzo 2014 at 13:10

      @atta387
      sei stupido, per gli pseudoconcetti che esprimi, maleducato, perché, oltretutto, lo fai urlando e pure un analfabeta, complimenti, sei un compendio di schifezze.

  9. go_webber

    30 Marzo 2014 at 12:35

    lol che merdine le ferrari continuate sempre così sempre 4° o 6° va a montezumolo fa bene a ritirare quei cessi dalla F1 non si puo guardare!

  10. Raphael

    30 Marzo 2014 at 12:55

    Ferrari che lotta all’ultimo giro con la …… Force Indiaaaaaaa!!!!!!!!!! Ah ah ah…… altro che paracarro!
    Comunque attendo la Ferrari a Le Mans, una corsa un po’ più vera.

    • Federico Barone

      30 Marzo 2014 at 15:18

      Le Mans è un dominio Audi, anche lì c’è l’ibrido. Credi sia una bella idea provarci ora? Secondo me si rischiano figure anche peggiori…

  11. Iceman Red Bull

    30 Marzo 2014 at 13:05

    Mercedes sono avanti, hanno un bel margine se consideriamo anche che hanno utilizzato meno carburante, Hamilton ha condotto alla grande

    Vettel anche ha fatto una gran bella gara, Ricciardo è stato molto bravo e consistente, sta crescendo a passi da gigante il ragazzo, peccato per l’errore al pit
    bene anche Kvyat, dispiace per Kimi sfortunato ai primi gii

    comunque la direzione gara è pessima, non si può penalizzare un pilota per unsafe release, cioé che colpe ha?
    oltre ai 5 sec di stop and go, ha ricevuto anche una sanzione di 10 posizione sulla griglia per la prossima gara… uno sc**fo

    • Iceman Red Bull

      30 Marzo 2014 at 13:06

      ai primi giri*

    • Raphael

      30 Marzo 2014 at 14:42

      Circa la penalizzazione; il pilota fa parte del team, non è il pilota che viene punito ma il team nel suo complesso, certamente il pilota non ha colpe ma vuoi punire il singolo meccanico che ha sbagliato? Quando in squadra un componente fa un errore tutta la squadra ne paga le conseguenze, tralasciando queste stupide norme regolamentari (su questo sono d’accordo) quando un pilota sbaglia e va sulla ghiaia è tutta la squadra che perde posizioni e punteggio mica solo il pilota.

      • Emanuele

        30 Marzo 2014 at 14:57

        Si ma lo stop and go e 10 posizioni alla prossima gara è esagerato per aver fatto 20 mt con la ruota non ben fissata.

      • Iceman Red Bull

        30 Marzo 2014 at 21:51

        non centra nulla i metri percorsi è una regola scritta, ma comunque una regola s*upida

        @raphael
        10 posizioni in griglia vanno a Ricciardo non alla Red Bull, dovrebbe multare il team al massimo, ma così rovini ancor di più la stagione di un pilota che non ha responsabilità

  12. Svan

    30 Marzo 2014 at 13:30

    In Australia Alonso è arrivato a 35secondi da Rosberg e in Malesia a 35secondi da Hamilton.

    Non vedo nessuna Ferrari in ripresa. Alonso ha corso come un disperato e Hamilton si è fatto la passeggiata.

    Domenicali vattene. Non perchè è colpa direttamente tua, ma perchè ci vuole qualcuno con le palle.

    e come al solito ringraziamo Alonso se sono solo 35 i secondi.

    • Alberto

      30 Marzo 2014 at 14:46

      hai ragione, con sky si potevano vedere i consumi, faceva impressione vedere la mercedes girare a quel ritmo con consumi INFERIORI a ferrari e redbull.
      Vincono facile, gestendo, quest’anno purtroppo si ripetera’ il 1988 quando la mclaren turbo domino’ 15 gare su 16.
      Grande Seb come sempre, terzo che vale primo.
      Alonso mette una pezza alla solita ferrari, concordo con te.

      • seldon

        30 Marzo 2014 at 15:12

        …non credo che la mercedes manterrà questo vantaggio per tutta la stagione o per tutte le gare. All’epoca di cui parli gli sviluppi non erano continui e incisivi come ora, la macchina partiva con una configurazione e la manteneva praticamente identica fino alla fine. Non si vedevano spuntare appendici e alettoncini supplementari ad ogni gara, era il pilota che faceva fare continue modifiche all’assetto ad ogni gara. Meno elettronica e più meccanica. La McLaren era semplicemente nata bene e in mano a uno come Senna poteva solo vincere, e per la cronaca dominava anche la 16ma quando un pippone di nome Shlesser penso di buttarlo fuori in una chicane. Tutto questo lo dico non per partito preso (sono ferrarista!) ma perchè mi piace la “buona” F1 e i bravi piloti.

  13. amico di frederick

    30 Marzo 2014 at 13:34

    cacciare domenicali e’ giustissimo ma la colpa ormai e’ di tutto uno staff tecnico di incompetenti da armata brancaleone… hanno perso fra gli altri Marmorini, Ascanelli, e han preso solo delle mummie che gia’ a guardarli in faccia si vede che razza di ingegneri incompetenti possano poi essere! vergogna! Oltretutto stanno disimparando non solo a fare le F1, ma anche le vetture di serie…avanti cosi’ fra 10 anni la ferrari sara’ russa o cinese.

    • Svan

      30 Marzo 2014 at 14:00

      si conclama il ritorno della GRANDE FERRARI a gran voce, ma forse pochi di voi ricordano che prima dell’era Schumacher c’è stato un vuoto imbarazzante di vent’anni, dove la Ferrari pareva essere sempre alla riscossa e poi ad ogni inizio anno si trovava davanti la williams, la mclaren e poi la benetton e poi di nuovo la mclaren a turno.

      Solo il fantastico trio Schumacher-Brawn-Byrne è riuscito a sovvertire l’ambiente ferrari e regalare grandi successi. Poi di nuovo nel vuoto.

      Il momento di cambiare passo dopo le delusioni patite contro la Redbull era quest’anno. Niente da fare. Persa l’occasione. Temo ci aspetteranno altri anni travagliati, dove si partira sempre con grnade voglia di riscossa che si spegne nel giro di 6 o 7 gran premi.

      In tutto questo mi spiace per Alonso. Non la merita una macchina cosi. Ok, sei la Ferrari, ma appunto perche sei la Ferrari devi garantire un mezzo sempre al top. o almeno molto vicino.

    • Solo_e_Sempre_Rosso

      30 Marzo 2014 at 14:01

      Domenicali è SOLO INCOMPETENTE E BASTA !
      IO L’AVREI lasciato a casa già cinque anni fa’ !
      Con tanti bravi tecnici siamo in braga di tela!
      LA COLPA E’ DA ATTRIBUIRE ALLA PRESIDENZA !

  14. Solo_e_Sempre_Rosso

    30 Marzo 2014 at 13:45

    NO COMMENT ! INKAZZATISSIMO ! MA LA FERRARI DORME ! DOMENICALI DORME E DORME ! CHE BRUTTO INIZIO STAGIONE ! SIAMO LA FERRARI ! E LA FORCE INDIA DI HULKENBERG VA PIU’ FORTE DI NOI !
    MONTEZEMOLO LA PREGO FACCIA QUALCOSA ! ! !
    FERRARI E’ LEGGENDA VIVENTE , SIAMO CADUTI COSI’ IN BASSO!
    PRENDERE BEN 35 SECONDO DA MERCEDES SIGNIFICA CHE ABBIAMO LAVORATO MALE GIA’ IN PARTENZA!

    SONO NERO ! SONO STUFO !
    Complimenti al TEAM MERCEDES ! Meritano di vincere entrambi i TITOLI !
    Bravo Hamilton continua così almeno puoi vincere il tuo secondo titolo!
    TANTO LA FERRARI DORME ! DORME ! DORME!

    • Emanuele

      30 Marzo 2014 at 14:05

      Ma che cavolo di sportivi siete? Cioè se non vince la ferrari non guardi le gare?
      Cmq in australia si sono beccati 55 sec se conti la safety qui solo 35, il recupero c’è, ma la mercedes ha il doppio degli uomini e dei soldi di ferrari e red bull e hanno cominciato prima a sviluppare la monoposto, per me non è tutto già deciso il campionato è lungo….

      • Solo_e_Sempre_Rosso

        30 Marzo 2014 at 18:17

        Caro Emanuele, è dal 1982 che guardo i Gran Premi, e forse tu non eri ancora nato,non parlare di sportività, ma quando vedi la tua squadra del cuore, ovvero il simbolo vivente della Formula Uno ,quando vedi una Ferrari prendere tutto quel distacco ti cadono le palline per terra dalla delusione, non ho mai smesso di guardare la Formula Uno e mai smetterò, anche se a volte nel nervoso si dicono tante cavolate, rimango sempre sportivo con la passione della prima volta nei occhi,quindi non si tratta che quando va male si lascia perdere tutto, si tratta che stiamo parlando di FERRARI ovvero un marchio prestigioso che ha fatto storia nelle gare automobilistiche di tutti i tempi. Non c’è cosa brutta quando non vedi la luce della speranza ma solo delusione, e vedi sforzi vani,ed abbiamo ottimi Piloti quali Alonso con valore aggiunto il grande Kimi Raikkonen,quindi rimane un peccato finire in queste situazioni, non credi?

      • Emanuele

        30 Marzo 2014 at 20:52

        Ok se è uno sfogo ci sta, io sono appassionato di f1 e sono più sportivo che tifoso, certo anche io ho le mie simpatie sempre per piloti mai per le scuderie però, ma non vanno mai ad oscurare l’amore che ho non solo per la f1 ma per tutte le competizioni automobilistiche.
        Cmq se sei tifoso ferrari e la segui dall’82 dovresti essere abituato agli anni bui dal mondiale di Scheckter sono passati 21 anni prima che shummy ne riportasse uno a maranello, quindi vedrai che la ruota girerà….

  15. Phyl

    30 Marzo 2014 at 13:45

    Dite quello che volete, ma pur con la solita macchina del cavolo, Alonso è sempre tra i primi…
    dategli una macchina decente e poi vedrete…
    grande pilota!!
    piccola ferrari!

    PS: per me anchew quest’anno la Ferrari non ha nessuna chance, mancano tecnologie (vedi mercedes) e tecnici di livello (vedi red bull)

  16. Solo_e_Sempre_Rosso

    30 Marzo 2014 at 13:52

    Dimenticavo COMPLIMENTI alla REDBULL TEAM che non sta a guardare o dormire come la FERRARI, infatti REDBULL ha migliorato moltissimo, e bisogna prendere spunto dalla REDBULL che con passione si dedica allo sviluppo della monoposto migliorandola senza arrendersi,invece in FERRARI si sono già arresi, io non voglio più guardare i GRAN PREMI mi viene solo un grande nervoso.
    LA FERRARI CARO MONTEZEMOLO DEVE CAMBIARE IN FRETTA,ALTRIMENTI SARA’ UN ‘ALTRO ANNO DI M…DA,
    MA DOVE LA NOSTRA TECNOLOGIA LA NOSTRA CAPACITA’ DI CAPOVOLGERE LA SITUAZIONE, DOVE SONO GLI INGEGNERI CAPACI DI TIRARE FUORI UNA MONOPOSTO VINCENTE, DOVE CAVOLO SONO I NOSTRI ORGOGLI!

    • Alberto

      30 Marzo 2014 at 14:49

      ti capisco, la professionalità redbull ottima, per la prima volta inizio a non odiare Sebastian e suo team, sara’ perche stanno umilmente lavorando per chiudere il gap.
      Loro ci credono e ci riusciranno probabilmente nella seconda parte di stagione a differenza di fra’ domenicali.

  17. Solo_e_Sempre_Rosso

    30 Marzo 2014 at 13:53

    F E R R A R I S V E G L I A A A A A A A A A AA AAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA !

  18. puccini

    30 Marzo 2014 at 13:53

    35 secondi! Aiuto!!!!!

  19. Solo_e_Sempre_Rosso

    30 Marzo 2014 at 13:59

    MONTEZEMOLO GUARDA GLI INTROITI DELL’ANNO SCORSO, LE FERRARI STRADALI GUADAGNANO MOLTO DI PIU’, OK BELLO LE FERRARI STRADALI VENGONO VENDUTE A GO -GO!
    MA LEI LA FORMULA UNO LA GUARDA ANCORA?
    NON SO SE LEI SE NE E’ ACCORTO MA LA FERRARI E’ IN DECLINO GIA’ DA UN BEL PO’.
    SECONDO LEI NON E’ ORA DI SVEGLIARSI FUORI E DARE PIU’ CREDIBILITA’ AL NOME FERRARI CHE LEI STA PIAN PIANO SMINUENDO CON PRESTAZIONI DA FORCE INDIA, CON TUTTO RISPETTO DELLA FORCE INDIA CHE MI SEMBRA GIA’ A BUONI LIVELLI RISPETTO ALLA FERRARI!
    FACCIA QUALCOSA PRESIDENTE FERRARI!

  20. Pedro33

    30 Marzo 2014 at 14:29

    un gp noioso e skifoso al 30giro ho spento tutto e sono tornato a dormire…. uno scandalo giravano quasi 10 secondi piu’ lenti di anni fa si vedeva a occhio e poi velocita’di punta 306km solo la mercedes a quasi 12000 giri motori il mio gokart con kz10b ne fa’ 16000 con piu’ rumore…. poi quel sound insopportabile odioso e’ finita ragazzi…..

    • Alberto

      30 Marzo 2014 at 14:56

      esagerato, cmq nel 2013
      si vinse in 1h38’56″681
      quest’anno 1h40’25″974,
      una differenza di un minuto e 29 secondi circa.
      non ci furono safety car nel 2013 e neanche quest’anno. In gara si gira mediamente 1.6 secondi piu’ lenti dell’anno scorso, lo so il rumore fa schifo ma il turbo cmq ha parecchia coppia uniti ai 160 cv del kers, c’e’ molta accelerazione ma poco allungo, alla fine la differenza e’ un secondo e mezzo al giro tra 2013 e 2014 in gara, su questa pista.

      • Alberto

        30 Marzo 2014 at 14:58

        volevo aggiungere che, si, se prendi il 2004 con i V10 da 3000cc, Schumacher vinse in 1h31’07″490
        ed effettivamente la differenza e’ mediamente di 10 secondi al giro e ti do’ ragione.

      • Pedro33

        30 Marzo 2014 at 15:37

        appunto il mio dettaglio era corretto grazie alberto… e cmq sembra di vedere una GP2 e’ stata una gara piu’ noiosa di quella dell’Australia!

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

News F1

Pagellonze del GP Malesia

Commenti semiseri alla gara di Sepang
Voto 5: ALLA GARA CHE TI INVITA A RECUPERARE L’ORA DI SONNO Sarà stato il mix sabato sera più ritorno
News F1

GP Malesia: analisi tecnica

Scopriamo le principali novità tecniche viste a Sepang
(Stra)potere Mercedes. Si può definire cosi’, con pochissime parole, l’inizio di questo campionato del mondo di Formula 1. La W05