Formula 1 | Ferrari, Vettel sul 2017: “Paghiamo a caro prezzo tre appuntamenti andati storti”

"La squadra è stata grande e saremo della partita anche l'anno prossimo" ha aggiunto

Formula 1 | Ferrari, Vettel sul 2017: “Paghiamo a caro prezzo tre appuntamenti andati storti”

Nella conferenza stampa riservata ai piloti, Sebastian Vettel ha tirato le somme di questo 2017, sottolineando come, nonostante la sconfitta iridata nei confronti di Lewis Hamilton e la Mercedes, la Ferrari abbia svolto un lavoro eccezionale durante l’inverno, avvicinandosi in maniera decisiva agli avversari. Secondo il tedesco, infatti, senza i problemi avuti in Asia, questa squadra avrebbe portato il discorso mondiale fino allo Yas Marina, giocandosi le proprie carte fino all’ultima curva. Gli errori commessi quest’anno serviranno però per il futuro, permettendo alla squadra di lavorare sui punti deboli della SF70-H durante il prossimo inverno.

Ecco le parole di Sebastian Vettel: “Nell’ultimo anno abbiamo svolto un lavoro fantastico sia sul motore che sul telaio. Lo step evolutivo è stato molto importante e siamo riusciti a giocarcela con Mercedes per gran parte della stagione, non riuscendo a portare il discorso mondiale fino a qui per tre gare che definirle sciagurate è poco. Se facessimo lo stesso balzo in avanti durante il prossimo inverno saremmo a cavallo” (ride.ndr)

Ovviamente è un modo di dire, più che altro sarà difficile perchè migliorare nei dettagli è sempre più complesso. La macchina è stata molto forte e bisognerà fare l’ultimo step in avanti per arrivare al titolo. Storicamente durante la stagione non riuscivamo a progredire quanto volevamo, ma quest’ano non è andata così. Abbiamo mostrato un gran potenziale con la vettura di quest’anno, pagando a caro prezzo due le trasferte in Asia”. ha proseguito

“Fa parte del gioco – ha aggiunto – e il nostro obiettivo sarà migliorare le componenti che non hanno funzionato durante questo campionato. Abbiamo le persone giuste al posto giusto, la squadra sta crescendo e abbiamo diversi progetti in cantiere. Insomma c’è tutto per poter battere le Mercedes. Bisogna solo lavorare e mettere i mattoncini giusti nei giusti posti. Ci siamo avvicinati tantissimo negli ultimi mesi”.

“La gara più bella di quest’anno è stata senza dubbio il Belgio. Potevamo vincere, ma Lewis si è difeso benissimo all’Eau Rouge. E’ stato un peccato perchè dal mio punto di vista abbiamo perso un’occasione, ma queste sono lezioni che ci serviranno per l’anno prossimo. Hamilton è stato il pilota che ha commesso meno errori durante l’arco del campionato e quindi è stato semplicemente il migliore” ha concluso.

Roberto Valenti

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati