Formula 1 | Ferrari, Leclerc su Interlagos: “Una delle peggiori gare della stagione”

"Io e Vettel liberi di lottare, ma sul resto chiedete a Binotto", ha affermato Leclerc

Leclerc ha inoltre parlato del 2020: "Stiamo lavorando bene sulla nuova vettura"
Formula 1 | Ferrari, Leclerc su Interlagos: “Una delle peggiori gare della stagione”

Presente alla press conference di apertura del prossimo Gran Premio di Abu Dhabi, ultimo appuntamento di questo mondiale 2019 di Formula 1, Charles Leclerc è tornato sul tanto chiacchierato contatto avuto con Sebastian Vettel in Brasile, sottolineando come l’ultimo fine settimana sia stato uno dei peggiori dell’intera stagione.

A causa di quell’incidente, infatti, l’alfiere della Rossa dovrà recuperare dieci punti su Max Verstappen allo Yas Marina Circuit, aspetto che renderà estremamente complicata la ricorsa al terzo posto nella classifica piloti.

Per quanto riguarda le discussioni avute con Binotto e lo stesso Vettel, invece, il monegasco ha evidenziato come entrambi i piloti siano liberi di battagliare, purché ci sia rispetto comune e meno aggressività, soprattutto in momenti come quelli di Interlagos.

“In Brasile ci sono stati dei miglioramenti, ma nel complesso è stata una stagione positiva, tranne la prima gara”, ha affermato Charles Leclerc. “Nel 2020 voglio ripartire dallo slancio finale di questo campionato”.

Sull’incidente in Brasile e sulla gestione con Leclerc ha aggiunto: “Io e Vettel possiamo gareggiare l’uno con l’altro. Entrambi siamo competitivi, ma dobbiamo essere meno aggressivi. La direttiva sarà questa, ma sul resto dovete chiedere a Binotto”.

“La gara in Brasile è stata sicuramente una delle peggiori, insieme a Monaco”, ha proseguito. “La migliore sicuramente Monza”.

Conclusione infine sul sogno titolo: “Le scelte che si fanno in una carriera sono importanti per vincere un titolo, ma serve anche la fortuna. Io intanto mi concentro sul mio lavoro. Detto questo stiamo lavorando bene sulla macchina 2020 e spero di battagliare già l’anno prossimo”.


Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati