Fittipaldi nei guai: Confiscati tutti i beni

Il campione brasiliano ha accumulato un forte debito causa il fallimento delle sue aziende

Fittipaldi nei guai: Confiscati tutti i beni

Ha cercato subito di minimizzare l’accaduto facendo pubblicare sui maggiori giornali nazionali, Estado do Brasil in testa, una lettera di smentita. Sta di fatto però che la situazione finanziaria di Emerson Fittipaldi è diventata davvero fosca.

Il campione del mondo di F1 1972 e 1974 avrebbe accumulato debiti per 27 milioni di Real (6 milioni di euro) a causa del fallimento delle società da lui fondate.

Già sotto la lente d’ingrandimento nel 2015 quando vennero analizzati e fermati ben 26 conti a suo nome, la scorsa settimana il pilota di San Paolo ha ricevuto la visita dell’ufficiale giudiziario che ha confiscato tutti i beni in suo possesso compresi i trofei vinti e le monoposto esposte nel suo studio-museo di Avenida Rebouças, tra cui quella con cui trionfò nella 500 Miglia di Indinapolis nel 1989.

Chiara Rainis

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati