F1 | Verstappen: “Il regolamento del 2022 non è stato pensato per fermare la Mercedes”

L'olandese ha affermato che le nuove regole serviranno a facilitare i sorpassi e ad avere gare più combattute

F1 | Verstappen: “Il regolamento del 2022 non è stato pensato per fermare la Mercedes”

Per ora è solo un rivale, il più credibile visto che con la sua Red Bull è l’unico a tallonare concretamente le “Frecce nere”, ma Max Verstappen probabilmente un occhio alla Mercedes in ottica futura lo butta sempre, se è vero che resta pur sempre il principale candidato al prestigioso sedile di Brackley quando e se Lewis Hamilton deciderà di appendere il casco al chiodo.

Per molti il regolamento che entrerà in vigore nel 2022 potrebbe fungere da spartiacque ponendo fine al ciclo vincente della Mercedes, il più lungo della storia della massima categoria.

Il talento olandese di Milton Keynes crede però che le nuove norme siano state pensate per ravvivare le gare e facilitare i sorpassi e quindi lo spettacolo, non certo per rallentare la Mercedes.

“I nuovi proprietari i hanno ascoltato team e piloti, hanno capito che a causa della turbolenza della monoposto che precede è quasi impossibile avvicinarsi ad un rivale e vogliono gare più aperte le parole di Max riportate da Autosport – A Imola ero quattro decimi al giro più veloce di Bottas e non riuscivo a passarlo. Abbiamo bisogno di poter seguire da vicino le altre vetture in modo da poter rendere le gare più emozionanti, togliendo peso al risultato della qualifica che oggi è decisivo. Penso alla MotoGP, dove se parti decimo puoi vincere, per noi invece è quasi impossibile stare in scia di un’altra vettura. Le nuove regole dovrebbero servire a correggere questo aspetto, ma è impossibile affermare quali effetti avranno sulla Mercedes e se la rallenteranno”.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati