F1 | Toto Wolff confessa: “Sento ogni giorno la mancanza di Niki Lauda”

"Più il tempo passa, più sento la sua mancanza" ha continuato il team principal Mercedes

"Anche in un momento di crisi come questo, la voce di Niki avrebbe rappresentato il lume della ragione". Ad un anno dalla sua morte, Wolff e l'intero Paddock sentono ogni giorno di più la mancanza dell'austriaco.
F1 | Toto Wolff confessa: “Sento ogni giorno la mancanza di Niki Lauda”

Solo un anno fa, il 20 Maggio del 2019, ci lasciava uno dei più grandi personaggi della Formula 1, un uomo che ha fatto la storia, l’uomo che visse due volte: Niki Lauda.

La carriera dell’austriaco è ben nota ai tifosi di Formula 1, ma Lauda non era solo un pilota, era un amico, una figura di riferimento per tanti, nel Paddock, ed in particolare modo nel team Mercedes, dove ricopriva la carica di presidente non esecutivo.

Più il tempo passa, più sento la sua mancanza” ha confessato Toto Wolff, che per tanti anni è stato accanto a Lauda alla guida del team Mercedes, conquistando titoli su titoli mondiali.

Quando sei sulla giostra della Formula 1, hai poco tempo per staccare e riflettere, mentre adesso, in questi giorni, ho capito in che mondo Niki mi manchi come persona, non solo come collega – ha spiegato il team principal austriaco – mi manca come amico, come compagno di avventure e come consigliere”.

E a proposito dello stop che la Formula 1 sta vivendo, per via della pandemia mondiale, Wolff aggiunge: “Credo che quella di Niki sarebbe stata la voce della ragione, nel Paddock, a proposito della crisi mondiale che stiamo vivendo per via del coronavirus. Da persona appartenente ad una categoria a rischio, la sua voce sarebbe stata ascoltata anche in questo caso. Manca davvero a tutti“.

La voce del tre volte campione del mondo era una delle più autorevoli nel Paddock, che ha contribuito a costruire un team vincente come quello della Mercedes, che ha conquistato 6 campionati del mondo, costruttori e piloti, consecutivi, dal 2014 ad oggi. La sua presenza, la sua influenza, sono state fondamentali anche nella carriera di Lewis Hamilton: fu proprio Lauda a convincere Lewis a scommettere sulla Mercedes, allora ancora poco competitiva e per nulla vincente. Hamilton ha vinto cinque mondiali con la stella a tre punte.

La presenza di Niki dava forza al team” ha ribadito Wolff.

L’assenza di Lauda ha destabilizzato emotivamente il team anglo-tedesco, ma non nelle performance: la Mercedes è rimasta un team impeccabile, sotto tutti i punti di vista, ma a fine 2020 i due piloti Hamilton e Valtteri Bottas, insieme proprio a Toto Wolff, sono a scadenza di contratto.

Ed è proprio Toto ad essere ancora incerto sul suo futuro, e le speculazioni non mancano, grazie al suo coinvolgimento, insieme a Lawrence Stroll, nel progetto Aston Martin, che potrebbe fargli cambiare colori nel 2021.

 

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati