F1 | Sfuma il GP di Miami per il 2019, si punta al 2020

Liberty Media ha comunicato ufficialmente di aver abbandonato i piani per un secondo Gran Premio negli USA nel 2019

F1 | Sfuma il GP di Miami per il 2019, si punta al 2020

Dopo tanti rumors è finalmente arrivata la conferma ufficiale. Nessun Gran Premio a Miami nel 2019. A confermare la notizia è stata la stessa Formula 1 che, attraverso un comunicato ufficiale, ha spiegato come nelle ultime settimane siano sorte delle complicazioni a livello burocratico per riuscire a far correre le vetture del Circus nella città più importante della Florida già a partire dalla prossima stagione.

“Negli ultimi mesi abbiamo lavorato insieme al nostro promotore Stephen Ross di RSE Ventures, la città di Miami e Miami Dade County, per realizzare la nostra ambizione di portare un Gran Premio di Formula 1 a Miami e abbiamo fatto progressi significativi: tuttavia queste sono negozioazioni complicate. Nonostante la nostra preferenza sarebbe stata quella di essere riusciti ad ospitare una gara a Miami nel 2019, siamo arrivati ad uno punto in cui non sarebbe più stato possibile offrire il miglior spettacolo possibile ai nostri fans, ai piloti e ai team. Abbiamo raggiunto quel punto in cui una possibile gara per il 2019 è a rischio” ha detto Sean Bratches, managing director delle operazioni commerciali della F1.

Liberty Media però non abbandona il sogno di poter disputare una gara a Miami ed è per questo che i negoziati tra i detentori dei diritti della Formula 1 e le delegazioni della città statunitense continueranno con l’obiettivo di realizzare l’evento per il 2020: “Tuttavia abbiamo una visione a lungo termine ed è per questo che abbiamo deciso, insime alle autorità di Miami, di postporre sino alla fine dell’estate il raggiungimento di un accordo, con l’obbiettivo di riuscire a portare la Formula 1 a Miami per la stagione 2020. Abbiamo sempre sempre detto che non accettiamo compromessi per quanto riguarda offrire il meglio per una gara, per le persone di Miami e per l’1,8 miliardi di persone che guardano la F1 a livello globale ogni anno, e se ciò significava aspettare sino al 2020, allora questa era la decisione migliore” ha poi aggiunto Sean Bratches.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati