F1 | Racing Point, Perez sul circuito di Zeltweg: “Difficile trovare il punto di frenata”

Stroll: "In Austria è come se fossi a casa"

I piloti della Racing Point presentano il weekend austriaco
F1 | Racing Point, Perez sul circuito di Zeltweg: “Difficile trovare il punto di frenata”

Domenica si corre il primo Gran Premio della stagione 2020. Dopo mesi di stop per via del virus, siamo finalmente pronti a cominciare. A Zeltweg si correrà per due weekend consecutivi, sarà la prima volta nella storia della Formula 1. La Racing Point arriva a questa gara come la favorita degli altri, vista la sua incredibile somiglianza con la Mercedes dello scorso anno. I piloti della squadra britannica sono ottimisti per la gara inaugurale del campionato in una pista amata praticamente da tutti.

“Ho corso per la prima volta in Austria nel 2014, solo pochi anni fa – ha detto Perez. Non ho trascorso tanto tempo a Zeltweg e Spielberg lontano dalla pista, ma mi piace molto visitare questo tipo di luoghi. E’ unico, con uno scenario stupendo, ti senti sempre circondato dalla natura. E’ anche la gara di casa della BWT, ci hanno supportato molto in questi anni, quindi sarà importante per noi fare una bella gara. E’ una pista piuttosto impegnativa: è un giro breve, ogni curva è complicata, quindi bisogna essere molto precisi, assicurandoci che ogni giro sia perfetto. E’ molto diverso dalla maggior parte delle piste in calendario: curva 3 è una delle sfide più affascinanti. Può essere difficile trovare il punto di frenata, soprattutto nel traffica, ma è una curva interessante e che mi diverte molto.

“Adoro l’Austria, è fantastica – ha commentato Stroll. Sembra di essere a casa: sei in montagna, e io sono decisamente montanaro. Sono grande appassionato di sci e amo la vita all’aria aperta e fresca, qui puoi immergerti in questa atmosfera grazie a tutti i paesaggi spettacolari dell’Austria. Amo tantissimo andarci. E’ un circuito corto e tecnico, ma di grande percorrenza. E’ poco più di un minuto al giro in qualifica, quindi ogni curva deve essere percorsa perfettamente. E’ quasi come una pista di kart, ogni dettaglio del giro e ogni centesimo di secondo sono importanti, tutto questo potrà fare la differenza per una posizione in griglia di partenza, e questo lo rende esaltante”.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati