F1 | Prost: “Oggi chi vuole fondare un team è avvantaggiato rispetto al passato”

"Oggi ogni squadra ottiene almeno 40 milioni di dollari di premi in denaro", ha detto il campionissimo francese

F1 | Prost: “Oggi chi vuole fondare un team è avvantaggiato rispetto al passato”

A partire dalla prossima stagione le scuderie presenti sulla griglia di partenza potrebbero aumentare, passando dalle attuali 10 a 11. Secondo le ultime indiscrezioni emerse, alle spalle di questo nuovo corso ci sarebbe un fondo di investimento proveniente dalla Cina.

Sulla vicenda si è espresso Alain Prost, quattro volte campione del mondo, che dal 1997 al 2001 ha gestito l’omonima scuderia in Formula Uno: “Prima eravamo abituati a squadre da corsa, ora invece tutto è più simile al business – ha dichiarato il francese, attuale consulente speciale Renault, in un’intervista rilasciata ad Auto BildQuesta è una ragione per cui perdiamo fan”.

Non riesco a capire – ha continuato Prost – come  un produttore di bevande come la Red Bull può avere la meglio su case automobiliste. Ma posso dire che chi vuole creare oggi un team privato oggi è avvantaggiato rispetto ai miei tempi. Noi non abbiamo mai ricevuto più di 10 milioni di dollari, ma abbiamo pagato 28 milioni nel primo anno per i motori e 30 nel secondo. Oggi invece ogni squadra ottiene almeno 40 milioni di dollari di premi in denaro”.

F1 | Prost: “Oggi chi vuole fondare un team è avvantaggiato rispetto al passato”
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati