F1 | Pirelli, Isola sul prossimo GP d’Australia: “Le mescole nominate sono all’incirca equivalenti a medium, soft e ultrasoft del 2018”

L'obiettivo sarà quello di consentire ai piloti di spingere dal primo all'ultimo giro

"Dopo otto giorni molto produttivi di test pre-stagione a Barcellona, siamo soddisfatti della gamma 2019 e siamo sulla strada per raggiungere il giusto compromesso tra prestazioni e durata", ha aggiunto il responsabile F1 e Car Racing del gommista italiano
F1 | Pirelli, Isola sul prossimo GP d’Australia: “Le mescole nominate sono all’incirca equivalenti a medium, soft e ultrasoft del 2018”

Tutto pronto in casa Pirelli per il prossimo Gran Premio d’Australia, appuntamento inaugurale di questo mondiale 2019 di Formula 1.

Dopo i tanti dati raccolti durante la otto giorni di lavoro in Spagna, infatti, il gommista italiano è pronto ad iniziare una lunga ed entusiasmante stagione, offrendo alle squadre il massimo supporto per quello che riguarda la comprensione dei nuovi pneumatici PZERO per il campionato che sta per aprirsi.

Caratteristiche dell’Albert Park Pirelli, come da tradizione, presenterà in Australia la fascia intermedia della gamma a propria disposizione, con team e piloti che potranno contare sulle mescole C2, C3 e C4. Non sarà portato in pista quindi il composto più prestazionale, ovvero la C5.

Il circuito, ricordiamo, essendo un cittadino offrirà pochissimo grip nel corso delle prime giornate, ragion per cui sarà interessante valutare con attenzione il livello con cui l’aderenza crescerà di sessione in sessione. Da non sottovalutare inoltre il pericolo safety car per quello che riguarda le strategie, visto anche quanto accaduto lo scorso anno con Lewis Hamilton.

“Le mescole C2, C3 e C4 nominate per questa gara sono all’incirca equivalenti a medium, soft e ultrasoft 2018″, ha dichiarato Mario Isola, responsabile F1 e Car Racing di Pirelli. “Questo fattore dovrebbe consentire ai piloti di spingere al massimo dall’inizio alla fine di ogni stint. Dopo otto giorni molto produttivi di test pre-stagione a Barcellona, siamo soddisfatti della gamma 2019 e siamo sulla strada per raggiungere il giusto compromesso tra prestazioni e durata”.

Sul consumo che vedremo durante il week-end ha aggiunto: “Su alcuni aspetti, come i livelli di degrado durante uno stint, avremo un quadro più completo solo dopo le prove libere. Un altro fattore importante da considerare in questo primo fine settimana di gara è legato ai nuovi regolamenti aerodinamici, difficili da verificare durante i test ma che dovrebbero consentire i sorpassi con più facilità”.

F1 | Pirelli, Isola sul prossimo GP d’Australia: “Le mescole nominate sono all’incirca equivalenti a medium, soft e ultrasoft del 2018”
5 (100%) 1 vote
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati