F1 | Pagelle GP Qatar: Hamilton e Verstappen due alieni, Alonso torna Matador

La Ferrari va piano apposta e allunga sulla McLaren

F1 | Pagelle GP Qatar: Hamilton e Verstappen due alieni, Alonso torna Matador

Lewis Hamilton 10 Sfrutta come ai bei tempi il potenziale della sua monoposto in modo perfetto, senza la minima incertezza, senza far intravedere il minimo spiraglio di debolezza. Sta gestendo la sua rimonta mondiale con autorità e freddezza, da vero fuoriclasse.

Max Verstappen 10 Nonostante la leggerezza in qualifica in regime di gialle è sempre lì a provarci, salta ben cinque avversari in un battibaleno, ha la stessa marcia di Hamilton, entrambi fanno un campionato a parte e vederli sfidarsi anche così a distanza ha reso comunque spettacolare il GP di Losail.

Fernando Alonso 9 Strepitoso quinto in qualifica, aggressivo in partenza su Gasly e perfetto nella gestione delle gomme morbide. Caparbio nella guida e martellante sul passo, resta glaciale con le gomme finite e confeziona dopo un sette anni un podio che va a collocarsi dritto dritto tra le sue imprese. Mai banale Matador.

Sergio Perez 7 Peccato per la qualifica perché in gara è una furia. Dà spettacolo, diverte.

Esteban Ocon 7,5 Ottimo piazzamento in un fine settimana in cui la Alpine va forte, con una gara sulla falsariga di quella di Fernando Alonso. La differenza tra i due a Losail sembra farla la classe dello spagnolo.

Lance Stroll 8,5 Il sesto posto in gara con strategia ad una sosta è un piccolo capolavoro, impreziosito da quel doppio sorpasso ai danni di Bottas e Tsunoda che è la ciliegina sulla torta. Un garone.

Carlos Sainz 6,5 e Charles Leclerc 6,5 I dioscuri della Ferrari hanno corso una gara di pura gestione, conservativa per stessa ammissione del team, con l’intento di fare legna e tenere a bada la McLaren. Obiettivo raggiunto, ma questa Rossa da minimo sindacale ammirata in Qatar non ha scaldato i cuori.

Lando Norris 7 Era tornato pimpante in qualifica e davanti in gara a lottare. Ma una foratura lo rispedisce indietro alle Ferrari e a Maranello va bene così.

Sebastian Vettel 7,5 Peccato per la partenza che lo vede scivolare nelle retrovie, da lì è una signora gara, con una gestione impeccabile degli pneumatici (soft-medium la strategia). Punto meritato.

Pierre Gasly 5,5 Pazzesco quarto in qualifica, si conferma uno dei più in forma sul giro secco. Ha la possibilità di scattare in prima fila. Nei primi giri è remissivo e perde posizioni, poi la AlphaTauri spreca tutto con una strategia a due soste suicida e intempestiva. Da secondo a fuori dai punti è quasi record negativo.

Daniel Ricciardo 4 Un fantasma, prestazione inguardabile.

Valtteri Bottas 6 Inizialmente spento, poi si accende un po’ e rientra nella lotta per il podio, ma la Mercedes se lo dimentica in pista troppo a lungo e una foratura lo mette k.o.

1.1/5 - (118 votes)

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News,
se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in Pagelle

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati