F1 | Mercedes, Wolff non infierisce sul responsabile delle strategie: “È stato coraggioso ad ammettere pubblicamente l’errore”

Il team principal condivide la scelta della Ferrari di non sacrificare Raikkonen a fine gara per lasciare strada a Vettel: "Sarebbe stato troppo crudele..."

F1 | Mercedes, Wolff non infierisce sul responsabile delle strategie: “È stato coraggioso ad ammettere pubblicamente l’errore”

“La giornata più dolorosa” della sua carriera in Mercedes: è così che il team principal Toto Wolff ha definito la tragica, sportivamente parlando, domenica di Spielberg. Da una possibile doppietta, al doppio ritiro il passo è breve, anche se la gara del momentaneo leader Lewis Hamilton aveva preso una brutta piega già al 16° giro, quando il muretto della Stella era rimasta impassibile al cambio di strategia di Ferrari e Red Bull, scaltre nell’anticipare il pit stop sotto regime di Virtual Safety Car: una mossa che, di fatto, ha polverizzato il gap stanziato sino a quel momento dal britannico, ritrovatosi in 4ª posizione dopo la propria sosta.

L’errore, chiaramente, è imputabile a James Vowles, responsabile delle strategie della Mercedes, che già via radio aveva ammesso la propria svista: “Oggi ho buttato via la vittoria, mi dispiace”. Ci ha pensato Wolff, da buon leader, a rincuorarlo: “È uno dei migliori. E ci vuole coraggio per ammettere pubblicamente che hai commesso un errore.

Wolff, inoltre, si è soffermato sulla scelta della Ferrari di non invertire nel finale di gara le posizioni di Raikkonen e Vettel, togliendo così al tedesco la possibilità di racimolare qualche punto in più in ottica Mondiale: “Anche noi non l’avremmo fatto, quindi non sono rimasto sorpreso dalla decisione della Ferrari. È solo luglio, usare i giochi di squadra ora sarebbe troppo crudele.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

1 commento
  1. rearweeldrive

    2 luglio 2018 at 23:59

    toto devo veramente credere all’ultima frase che hai detto?

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati