F1 | McLaren, Norris: “Imparare da Ricciardo sarà importante, aiuterà anche la squadra”

L'inglese pensa che l'arrivo di Ricciardo si rivelerà importante al fine di far crescere il team

F1 | McLaren, Norris: “Imparare da Ricciardo sarà importante, aiuterà anche la squadra”

L’annuncio del passaggio di Daniel Ricciardo alla McLaren a partire dalla prossima stagione è stata una delle notizie più rilevanti di questo 2020.

L’arrivo del pilota australiano è coinciso con l’addio di Carlos Sainz Jr., il giovane spagnolo che non si è lasciato scappare l’opportunità di approdare in Ferrari in seguito al divorzio tra il team italiano e Sebastian Vettel. Indubbiamente la squadra di Woking ha perso un pilota che nel 2019 ha dimostrato grande costanza e affidabilità, ma dall’altra se ne troverà uno che ha già lavorato con top team e che saprà far pesare la propria esperienza per aiutare il team in quel percorso di crescita iniziando proprio nella scorsa stagione insieme all’arrivo di nuovi tecnici e responsabili.

Di ciò ne è convinto anche quello che sarà il nuovo compagno di squadra, Lando Norris, confermato come pilota McLaren anche per il 2021: “Daniel ha tanta esperienza, soprattutto nel vincere gare, qualcosa che Carlos non aveva, nonostante Carlos sia un ottimo pilota. Daniel ovviamente ha qualcosa in più in termini di esperienza nel lavorare con i top team team e sa esattamente cosa sia necessario per vincere gare. Quindi, la sua visione da quel punto di vista, è qualcosa che sarà differente da quella di Carlos, penso” ha commentato l’inglese ad Autosport.

“Non sono mai stato due anni nella stessa categoria tranne nei miei primi anni di karting, mentre questo sarà il mio secondo anno in Formula 1. Rimanere nella stessa categoria e lavorare con un compagno di squadra differente, è la prima volta che mi ritrovo in questa situazione, quindi non so cosa aspettarmi, penso che sia tutto relativamente nuovo per me. Daniel ha esperienza nel lavorare con dei team che hanno vinto corse e sa cosa gli serve. Imparare da lui sarà la parte più importante. Potrà anche portare molto alla squadra e sicuramente aiutarla a migliorare. Vedremo l’anno prossimo”, ha poi aggiunto l’inglese.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

1 commento

Articoli correlati