F1 | Il RACC punta sulla permanenza del GP di Spagna: “Dobbiamo trovare urgentemente la soluzione migliore”

"Chiediamo di mantenere nel nostro paese uno degli eventi più importanti che si tengono ogni anno nel mondo", si legge sulla nota del Real Automóvil Club de Catalunya

F1 | Il RACC punta sulla permanenza del GP di Spagna: “Dobbiamo trovare urgentemente la soluzione migliore”

Con un comunicato pubblicato quest’oggi, il RACC (Real Automóvil Club de Catalunya, ndr) ha manifestato tutta la sua preoccupazione per l’eventuale uscita di scena dal calendario iridato di Formula Uno del Gran Premio di Spagna, che dal 1991 si disputata sulla pista del Montmeló.

La suddetta organizzazione, promotrice dell’appuntamento spagnolo, insiste infatti sull’importanza di cercare quanto prima una soluzione che permetta la permanenza del tracciato catalano nel Circus. Ricordiamo infatti che l’accordo in essere scade al termine di questa stagione.

Il RACC chiede a tutte le amministrazioni e al mondo degli affari unità di azione per ottenere il rinnovo della Formula 1 e quindi essere in grado di mantenere nel nostro paese uno degli eventi sport più importanti che si tengono ogni anno nel mondo. (…) Il Club ritiene che scommettere sulla continuità del Gran Premio di F1 in Catalogna è una decisione strategica a livello aziendale, economico e sportivo e per questo motivo per cui dobbiamo trovare urgentemente la soluzione migliore. Il Gran Premio ha un impatto economico sui settori dei servizi, automotive, turismo, trasporti e tempo libero di circa 163 milioni di euro e genera 2.700 posti di lavoro diretti”, si legge nella nota.

I mesi di giugno e luglio, secondo le indiscrezioni che circolano in Spagna, saranno decisivi per delineare il futuro di questo evento.

Piero Ladisa


F1 | Il RACC punta sulla permanenza del GP di Spagna: “Dobbiamo trovare urgentemente la soluzione migliore”
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

1 commento
  1. Zac

    1 giugno 2019 at 10:23

    “ROBA DA RICCHI (2017). È Abu Dhabi che guida con ben 60 milioni di dollari versati nelle casse della F1. Segue a ruota Singapore, con 56,5 milioni di dollari, e sorprendentemente l’Austria, la Russia, l’Azerbaijan, il Bahrain e la Cina a quota 45 milioni. Da qui in avanti i prezzi diventano più “umani”: 41 milioni il Giappone, 34 l’Australia, 27 il Messico, 26 l’Ungheria, 25 Brasile e Italia, 22 Canada, 18 Spagna, 15 Gran Bretagna, 14 Belgio e solo 5 Monaco. Fate una colletta…”.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

News F1

F1 | Renault, Ocon in pista nei test di Abu Dhabi

Il francese, che dal prossimo anno dividerà il box con Ricciardo, ha avuto il via libera per chiudere in anticipo il contratto con Mercedes
Esteban Ocon sarà in pista con la Renault nei test Pirelli di Abu Dhabi che si svolgeranno sulla pista di