F1 | Il mercoledì a Montecarlo: la vita nel paddock del Principato

Il weekend di Monaco raccontato direttamente dal circuito

F1 | Il mercoledì a Montecarlo: la vita nel paddock del Principato

Il caos, il via vai di gente, passeggiare in continuazione tra la Rascasse e la corsia box. Questa è Montecarlo di mercoledì, usualmente il giorno delle interviste pre weekend. Sì, tutto anticipato, come di consueto, perché qua il venerdì non si corre (la Formula 1 quantomeno). Passeggiare non solo nel paddock, ma anche attorno ed essere sempre a contatto con la gente, ammassata alle transenne per chiedere autografi e fotografie ai piloti in transito, che presi dalla fretta e pienissimi di impegni fanno quel che possono per accontentare il maggior numero di appassionati possibili. Spostarsi tra paddock e pit-lane è un po’ come giocare a fare l’equilibrista, anche perché se non si fa attenzione si rischia seriamente di finire in acqua tra un tornello e l’altro, e devo dire che ci passa talmente tanta gente in quel punto che è più facile finire a mollo che restare con i piedi ben saldi per terra.

Il mercoledì nel Principato per i residenti alla guida è sicuramente uno stress incalcolabile: le file che si creano dentro al circuito, già bello che pronto per le prime libere del giovedì mattina sono da mani nei capelli, e bisogna avere tanta pazienza alla guida. La Rascasse e i locali limitrofi sono aperti e per il monesgasco medio (senza macchina, lasciata saggiamente nel garage) la grande ressa che si crea per il weekend di gara lo rende quasi indifferente. Montecarlo di mercoledì è anche giornata di verifiche tecniche, con le vetture in fila indiana in attesa di essere sottoposte all’occhio vigile della FIA, così come per noi è il giorno nel quale si prende contatto con la sala stampa e i colleghi. Immensa, con oltre 300 postazioni, molte delle quali sono già occupate sin dal primo giorno.

Sì, perché tra giovedì e sabato il paddock sarà ancora più pieno di gente e colleghi pronti a seguire dal vivo il weekend di gara. I piloti invece, così come accennato in precedenza, sono sempre sballottati a destra e a manca per accontentare sponsor, giornalisti, appassionati e meccanici, perché il mercoledì si limano gli ultimi dettagli prima della sessione mattutina di prove libere del giovedì. Quello più rilassato di tutti, nemmeno a dirlo, è Lewis Hamilton, che si fa notare con la sua moto e con la quale si sposta non lasciando certo indifferenti tifosi e addetti ai lavori. E mentre il sole comincia timidamente la sua fase calante, il paddock è ancora vivo, anche se un po’ più tranquillo, d’altronde è solo mercoledì. In pratica è come stare in una bolla, pronta a scoppiare non appena i semafori si spegneranno domenica alle 15.10, ma ci arriveremo, la strada è ancora lunga e siamo solo all’inizio.

F1 | Il mercoledì a Montecarlo: la vita nel paddock del Principato
5 (100%) 1 vote
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati