F1 | Horner non cede alle provocazioni di Wolff: “Vuole solo metterci pressione”

"Non siamo noi i favoriti, basti guardare chi ha vinto gli ultimi sette mondiali", ha aggiunto

F1 | Horner non cede alle provocazioni di Wolff: “Vuole solo metterci pressione”

Chris Horner non vuole cadere nel classico tranello di Toto Wolff. Il capo della Mercedes è solito distogliere l’attenzione da problemi, eventuali e non, che a volte colpiscono la vettura anglo/tedesca specialmente all’inizio dei campionati (vedi 2017 e 2018, ndr), cercando di mettere pressione all’avversario di turno con dichiarazioni alle quali crede probabilmente solo lui e che noi riportiamo per dovere di cronaca. Il team principal della squadra austriaca dunque non cede alle provocazioni del manager della Mercedes, e ci tiene a farlo sapere.

“Stanno cercando di mettere pressione e aspettative su di noi – ha detto Horner ad Autosport. Toto cerca di indicare la Red Bull come favorita, ovviamente, per creare la percezione che siano loro a dover inseguire, ma a dire il vero non lo credo affatto, non siamo noi i favoriti: abbiamo a che fare con un team in grado di vincere sette titoli mondiali consecutivi, non bisogna essere scienziati per calcolare le probabilità di successo dell’una o dell’altra squadra. La Mercedes ci ha etichettati come favoriti perché Toto vuole distogliere l’attenzione, penso che abbia qualche problema di vista, magari è miope: erano veloci tanto quanto noi in Bahrain, riuscivano a gestire bene le gomme”.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati