F1 | Haas deludente in qualifica, Kevin Magnussen: “Lo avevamo previsto”

Romain Grosjean: "Speriamo di poter trovare delle soluzioni per la gara"

F1 | Haas deludente in qualifica, Kevin Magnussen: “Lo avevamo previsto”

Ne erano già sicuri, in casa Haas, che il Gran Premio del Messico sarebbe stato tutt’altro che facile, ma sia Kevin Magnussen sia Romain Grosjean non sono comunque riusciti a nascondere la delusione al termine delle qualifiche.

Romain Grosjean sperava di poter entrare almeno nel Q2, dopo il sedicesimo miglior tempo nella terza sessione di prove libere, ma la sua Haas lo ha fermato in diciottesima posizione nel Q1, alle spalle del compagno di squadra Magnussen.

La scorsa notte abbiamo apportato un bel po’ di modifiche alla macchina, e nella terza sessione di libere la vettura si è dimostrata davvero buona al posteriore, mentre l’anteriore restava una incognita. Ho pensato che se fossimo riusciti a bilanciare il davanti e mantenere il posteriore, saremmo potuti entrare in Q2 – ha raccontato Grosjean – ero fiducioso, pensavo di poterlo fare. Abbiamo riequilibrato tutto, le qualifiche sono cominciate, ero in curva 1 e mi sono girato, e avevo semplicemente frenato! I cambiamenti che dobbiamo fare da una sessione all’altra sono enormi, non è qualcosa che si fa normalmente. Dobbiamo cercare di capire tutto, non ne siamo ancora venuti a capo. Speriamo di poter trovare qualcosa”. 

Deluso anche Kevin Magnussen, quindicesimo al mattino e diciassettesimo sulla griglia di partenza.

In un certo senso lo avevamo previsto, il che non giustifica la situazione, ma è quello che ci aspettavamo. Abbiamo avuto sovrasterzo, sottosterzo, un po ‘di tutto. Siamo persone competitive, si cerca di fare del proprio meglio in ogni sessione, ma non potevamo farlo oggi. Domani tireremo fuori tutto ciò che avremo a disposizione. Cercheremo di essere nella posizione migliore per prendere qualunque cosa ci capiti”.

F1 | Haas deludente in qualifica, Kevin Magnussen: “Lo avevamo previsto”
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati