F1 | GP d’Italia, raggiunto un accordo tra ACI e Liberty per la conferma di Monza

Il Tempio della Velocità resterà in calendario fino alla stagione 2024

Angelo Sticchi Damiani condurrà le ultime discussioni per la firma definitiva che salverà l'appuntamento mondiale nel nostro paese
F1 | GP d’Italia, raggiunto un accordo tra ACI e Liberty per la conferma di Monza

Nonostante le perplessità degli ultimi mesi e le voci circolate attorno a un possibile addio alla fine di questa stagione, Monza continuerà la propria avventura quasi centenaria in Formula 1. Tramite un tweet pubblicato sui propri canali social, infatti, Angelo Sticchi Damiani ha confermato un’intesa di massima tra ACI e Liberty Media per il rinnovo del Gran Premio d’Italia, con quest’ultimo che avrà garantito un posto in calendario fino al 2024.

Una notizia importante, attesa da moltissimi appassionati, che conferma il rapporto estremamente stretto tra il nostro paese e la Formula 1. Monza, ricordiamo, celebrerà l’edizione del centenario nel 2020 e sarà l’occasione per festeggiare uno degli appuntamenti più storici e caratteristici dell’intero panorama mondiale.

Qui il comunicato stampa rilasciato pochi minuti fa: “ACI e F1 hanno raggiunto un’intesa di massima per quanto riguarda gli aspetti economici del contratto di collaborazione relativo al Gran Premio d’Italia al Monza Eni Circuit per il prossimo quinquennio 2020-2024”.

Il comunicato recita inoltre: “Il Consiglio Generale dell’Automobile Club d’Italia ha dato, quindi, mandato al Presidente ACI, Angelo Sticchi Damiani, di proseguire la negoziazione con Formula 1 su tutti gli aspetti tecnici e commerciali relativi alla partnership, in modo da giungere, in tempi brevi, alla firma del contratto e rendere pienamente operativa la collaborazione”.

F1 | GP d’Italia, raggiunto un accordo tra ACI e Liberty per la conferma di Monza
5 (100%) 1 vote
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

2 commenti
  1. stefanoabbadia

    30 aprile 2019 at 15:03

    Personalmente e senza offesa per nessuno ritengo assurdo che chi vuole esibire e proporre il proprio spettacolo per guadagnare soldi (sponsor..diritti tv..iscrizioni team..ecc) pretenda e ottenga pure di essere pagato per usare la pista altrui. il circo Orfei quando si esibisce e occupa lo spazio pubblico paga l’affitto, non è il comune che paga lui per esibirsi e per guadagnare i soldi.
    più assurdo che chi firma il contratto usa soldi pubblici (ACI e Regione Lombardia) e paghi queste cifre…abbiamo le strade ridotte a colabrodi…serviva questo contratto cosi vantaggioso (per i team e per liberty? noi paghiamo già sky per vederla in tv…

  2. stefanoabbadia

    30 aprile 2019 at 15:06

    il contratto credo che lo firmeranno in occasione del GP di montecarlo..quando in una qundicina di persone (politici..o rappresentanti varie e altri..saranno appunto a montecarlo ospiti…come ringraziamento per il contratto..mia impressione e opinione…i soldi del contratto però usciranno da qualche cassa pubblica (mia opinione non certezza)..ho sentito dire che pagando 20 milioni ci sarà poi un ritorno per l’economia locale (??) quanto? il ritorno ci sarebbe stato meglio usando quei 20 milioni per opere sempre in loco e più utili (secondo me)

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati