F1 | GP Gran Bretagna, Silverstone smentisce sui social un accordo con Liberty Media

Continuano i dubbi sull'edizione 2020 del Gran Premio d'Inghilterra

Silverstone ha attivato una clausola d'uscita alla fine del 2019, aspetto che sta mandando in seria difficoltà Chase Carey e Ross Brown
F1 | GP Gran Bretagna, Silverstone smentisce sui social un accordo con Liberty Media

Nonostante le indiscrezioni circolate nelle ultime ore, Liberty Media non avrebbe ancora raggiunto un accordo con i promoter del Gran Premio di Gran Bretagna. Secondo quanto riportato dallo stesso autodromo in un tweet, infatti, il circuito sarebbe ancora in fase di trattativa con Chase Carey e ad oggi non ci sarebbe un accordo per l’organizzazione dell’evento in programma nel 2020.

Silverstone, ricordiamo, ha deciso di attivare una clausola d’uscita alla fine del 2019, aspetto che pone il Gran Premio di Gran Bretagna a serio rischio, visto che non esistono valide alternative. Londra, infatti, non sembra interessata ad un appuntamento e lo stesso discorso vale per Donnigton e Brands Hutch, tracciati al momento non in grado di affrontare un impegno economico di questa portata.

L’obiettivo del circuito situato del Northemptonshire sarebbe quello di abbassare le pretese economiche della società statunitense, così da avere un maggior margine di gestione per quello che riguarda profitti e perdite (il tracciato non riesce più a gestire le cifre derivanti dalla Formula 1.ndr).

Le parti si aggiorneranno nuovamente nelle prossime settimane e la speranza è quella di arrivare un accordo prima della pausa estiva.

F1 | GP Gran Bretagna, Silverstone smentisce sui social un accordo con Liberty Media
5 (100%) 2 votes
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati