F1 | GP Abu Dhabi, Ferrari pronta a chiudere in bellezza questo 2019

Leclerc e Vettel a caccia della prima vittoria Rossa ad Abu Dhabi

Ferrari a caccia del riscatto dopo il crash di Interlagos
F1 | GP Abu Dhabi, Ferrari pronta a chiudere in bellezza questo 2019

Quello che si corre domenica è l’undicesimo Gran Premio di Abu Dhabi. La gara si è sempre disputata lungo i 5554 metri del circuito di Yas Marina che dovrà essere percorso per 55 volte. La prima apparizione della Formula 1 ad Abu Dhabi risale al 2009, quando a vincere fu Sebastian Vettel con la Red Bull.

Pista tabù. Negli anni quella di Yas Marina è sempre stata una pista poco favorevole per la Scuderia Ferrari che qui non è ancora riuscita a cogliere la sua prima vittoria, avendo portato a casa finora tre secondi e altrettanti terzi posti. A questo tracciato è legato soprattutto il ricordo amaro della stagione 2010. In quell’edizione della corsa, la squadra di Maranello arrivò ad Abu Dhabi con Fernando Alonso in testa alla classifica iridata, in vantaggio di 8 e 15 punti sui piloti Red Bull, rispettivamente Mark Webber e Seb Vettel. Un errore di strategia relegò lo spagnolo nelle retrovie e alla fine a trionfare in gara fu il tedesco, che si aggiudicò il campionato con quattro lunghezze di margine su Alonso.

Gli altri anni. Nelle stagioni successive, come detto, la Scuderia Ferrari ha raccolto tre secondi posti, due con Alonso, nel 2011 alle spalle della McLaren di Lewis Hamilton e nel 2012 dietro alla Lotus di Kimi Raikkonen, e uno con Vettel lo scorso anno (vinse Hamilton), e tre terzi: con Kimi nel 2015 e con Sebastian nel 2016 e 2017.

Doppio punteggio. A un Gran Premio di Abu Dhabi è legato uno dei casi unici della Formula 1: qui nel 2014 andò infatti in scena la sola gara della storia ad assegnare doppio punteggio. Si trattava di una trovata finalizzata a tenere il più aperto possibile il confronto per il titolo. La doppia valenza della gara venne cancellata già a partire dall’anno successivo.

Charles. Se Sebastian ad Abu Dhabi ha vinto tre volte, Charles Leclerc sul tracciato dell’Emirato nella sua unica apparizione ha ottenuto un ottimo settimo posto con la Sauber-Ferrari, il modo migliore di finire la stagione e prepararsi a quella 2019 che sarebbe iniziata di lì a due giorni, quando il monegasco avrebbe avuto modo di debuttare da titolare della Scuderia Ferrari Mission Winnow nel tradizionale test che segue l’ultimo appuntamento del campionato.

FERRARI STATS
GP disputati 990
Stagioni in F1 70
Debutto Monaco 1950 (Alberto Ascari 2°; Raymond Sommer 4°; Luigi Villoresi rit.)
Vittorie 238 (24,04%)
Pole position 228 (23,03%)
Giri veloci 254 (25,65%)
Podi 769 (77,67%)

FERRARI STATS GP ABU DHABI
GP disputati 10
Debutto 2009 (Kimi Raikkonen 12°; Giancarlo Fisichella 16°)
Vittorie 0
Pole position 0
Giri veloci 3 (30%)
Podi 6 (60%)

F1 | GP Abu Dhabi, Ferrari pronta a chiudere in bellezza questo 2019
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati